domenica, Luglio 14, 2024
HomeIN EVIDENZASecondo Trendforce, le prime 10 fonderie globali hanno registrato un calo dei...

Secondo Trendforce, le prime 10 fonderie globali hanno registrato un calo dei ricavi nel primo trimestre 2024 del 4,3%

Su base annuale l’incremento è invece del 6,8%. Nella classifica, la cinese SMIC raggiunge il terzo posto.

Nel suo consueto report trimestrale, Trendforce, società taiwanese di consulenza e ricerche di mercato, ha pubblicato la classifica delle prime 10 fonderie globali con le relative vendite nel primo trimestre 2024, classifica che evidenzia un calo del fatturato complessivo, tipico del periodo. Anche i chip destinati al mercato automobilistico e a quello industriale hanno ricevuto continue revisioni degli ordini a causa dei crescenti rischi economici, tra cui inflazione, conflitti geopolitici e carenza energetica.

I chip destinati alle applicazioni per intelligenza artificiale sono diventati l’unico supporto per la catena di fornitura per tutto il primo trimestre del 2024. A causa dei fattori sopra menzionati, le prime 10 fonderie globali hanno generato nel primo trimestre 2024 un fatturato totale di 29,2 miliardi di dollari con un calo su base trimestrale del 4,3%. Tuttavia, rispetto allo stesso periodo del 2023 (27,3 miliardi), le vendite sono cresciute del 6,8%.

Il  report evidenzia anche un cambiamento nei primi 5 posti della classifica; SMIC, dopo aver beneficiato di ordini per il rifornimento delle scorte di prodotti di consumo, insieme alla spinta alla produzione per il mercato locale, è salita al terzo posto dopo aver superato GlobalFoundries e UMC. GlobalFoundries, a causa del rallentamento del business del comparto automobilistico, industriale e dei data center tradizionali, è scesa al quinto posto.

Nonostante la forte domanda di HPC legati all’intelligenza artificiale, nel primo trimestre i ricavi di TSMC sono scesi a 18,85 miliardi di dollari USA con un calo trimestrale approssimativo del 4,1% a causa della stagionalità del mercato consumer come smartphone e NB, ma è stata in grado di mantenere un quota di mercato del 61,7% poiché anche altri concorrenti sono stati soggetti a sfide derivanti dalla stagionalità. L’avvio del ciclo di stoccaggio da parte di Apple, così come la domanda costante e continua di HPC relativi ai server AI, potrebbero innescare una crescita trimestrale a una cifra delle entrate di TSMC durante il secondo trimestre del 2024.



Allo stesso modo, Samsung Foundry, che aveva subito l’impatto della bassa stagione per gli smartphone, così come la tendenza alla produzione localizzata per i marchi cinesi di smartphone Android e i fornitori di periferiche, ha visto un indebolimento della dinamica dei suoi nodi avanzati e dei circuiti integrati periferici, e ha quindi generato ricavi per 3,36 miliardi di dollari con un calo su base trimestrale del 7,2% nel primo trimestre del 2024, con una quota di mercato rimasta all’11%.
Nonostante la prevista ripresa delle scorte per il mercato degli smartphone nel 2Q24, l’indagine di TrendForce indica attività un eccesso di stock da parte dei clienti nel 1Q24, che hanno portato a previsioni di produzione peggiori di quanto stimato  per il 2Q24. Di conseguenza, l’attività complessiva di Samsung Foundry potrebbe essere limitata e potrebbe livellarsi o raggiungere un leggero aumento dei ricavi su base trimestrale, considerando come la quota di mercato di Apple in Cina sarà probabilmente spartita dai marchi cinesi e che per i nodi avanzati 5/4 nm e 3 nm i clienti di Samsung scarseggiano.

Spinta dalla proiezione verso il mercato interno di chip,  nonché dagli ordini di circuiti integrati periferici di OLED DDI e CIS per i nuovi smartphone cinesi, SMIC ha generato 1,75 miliardi di dollari di ricavi nel 1Q24 con una crescita su base trimestrale del 4,3% che rappresenta una prestazione migliore rispetto ai suoi concorrenti, ed è balzata al terzo posto in termini di quota di mercato al 5,7% dopo aver superato GlobalFoundries e UMC.
Il 618 Shopping Festival 2024 di metà anno che innescherà ordini urgenti contribuirà ad aumentare l’utilizzo della capacità di SMIC di wafer da 8 pollici e 12 pollici nel 2Q24 rispetto al 1Q24, che sebbene compensi parzialmente la sua riduzione dell’ASP, si tradurrà in una crescita a una cifra su base trimestrale dei ricavi e probabilmente confermerà il terzo posto in questa classifica.

Il piccolo aumento su base trimestrale di UMC del 4,5% dei quantitativi spediti è stato ampiamente compensato da una riduzione dei prezzi per un fatturato complessivo nel 1Q24 di 1,74 miliardi di dollari con una crescita su base trimestrale dello 0,6% e una quota di mercato del 5,7%.

GlobalFoundries ha registrato un calo su base trimestrale delle vendite del 16,5% a causa delle revisioni degli ordini automobilistici, delle apparecchiature industriali e dei data center tradizionali, nonché della stagionalità della catena di fornitura degli smartphone. GlobalFoundries è così scesa a 1,55 miliardi di dollari di entrate, seguito da una diminuzione della quota di mercato al 5,1%.

Fonderie di secondo livello: feroce concorrenza sui prezzi e differenze operative distintive 

Il Gruppo HuaHong ha incrementato nel trimestre sia le spedizioni che l’utilizzo della capacità, il che, nonostante il calo dei prezzi, ha portato ad un fatturato di 673 milioni di dollari con una crescita su base trimestrale del 2,4% e una quota di mercato del 2,2%. Tower, nonostante il leggero miglioramento su base trimestrale dell’utilizzo complessivo della capacità durante il primo trimestre, ha registrato un calo dell’ASP e generato ricavi per 327 milioni di dollari con un calo su base trimestrale del 7,1%, raggiungendo una quota di mercato dell’1,1%.

PSMC ha notato un miglioramento nell’utilizzo della capacità per i wafer da 12 pollici durante il primo trimestre ma è stata frenata dal basso prezzo delle memorie DRAM speciali; tutto ciò nonostante l’esistenza di ordini urgenti per i prodotti logici per un fatturato che ha raggiunto i 316 milioni di dollari con un calo su base trimestrale del 4,2%.

Nexchip ha generato ricavi per 310 milioni di dollari nel trimestre, con una performance piatta rispetto al 4Q23, classificandosi al nono posto in termini di quota di mercato con circa l’1,0%.

Le spedizioni di VIS sono diminuite di circa il 4% su base trimestrale ma il risultato è stato in gran parte compensato dal riconoscimento una tantum delle entrate LTA, generando ricavi piatti per 306 milioni di dollari, con una quota di mercato di 1,0%.

TrendForce prevede una crescita trimestrale dei ricavi a una sola cifra tra le prime 10 fonderie globali per il secondo trimestre del 2024, poiché la catena di fornitura ha ricevuto ordini urgenti relativi al 618 Shopping Festival 2024 e si sta avvicinando la stagione degli smartphone con conseguente incrementi degli stock; persiste inoltre robusta la domanda di HPC e circuiti integrati legati all’intelligenza artificiale. Rimane debole, invece, la ripresa dei nodi maturi a causa dei rischi economici generali, e di fattori sfavorevoli che includono il rallentamento del mercato cinese e la feroce competizione sui prezzi.