domenica, Luglio 14, 2024
HomeAZIENDEAttualitàQualcomm annuncia la nuova tecnologia di filtro RF ultraBAW per abilitare le...

Qualcomm annuncia la nuova tecnologia di filtro RF ultraBAW per abilitare le soluzioni 5G e Wi-Fi di prossima generazione

La tecnologia di filtro RF Qualcomm ultraBAW estende il portafoglio di frequenze radio per i segmenti 5G e Wi-Fi fino a 7 GHz.

Qualcomm Technologies ha annunciato oggi la tecnologia di filtro RF Qualcomm ultraBAW per frequenze fino a 7 GHz, un’altra innovazione che si basa sulla soluzione modem-antenna dell’azienda che sta guidando il 5G ad alte prestazioni.

I filtri a radiofrequenza (RF) isolano i segnali radio delle diverse bande di spettro che i telefoni utilizzano per ricevere e trasmettere informazioni. La nuova tecnologia di filtro RF Qualcomm ultraBAW consentirà alle soluzioni 5G e Wi-Fi di accedere allo spettro fino a 7 GHz, offrendo prestazioni avanzate. L’accesso allo spettro al di sotto dei 7 GHz consentirà ai dispositivi mobili di prossima generazione, ai laptop e a numerose soluzioni per applicazioni automobilistiche, IoT e industriali, di beneficiare della coesistenza di 5G e Wi-Fi, portando a prestazioni migliorate e a maggiore efficienza energetica.

Il nuovo filtro RF Qualcomm ultraBAW estende ed espande le prestazioni della precedente tecnologia Qualcomm ultraSAW. Mentre Qualcomm ultraSAW copre le frequenze a banda bassa da 600 MHz a 2,7 GHz, Qualcomm ultraBAW copre la gamma da 2,7 a 7,2 GHz, espandendo la connettività di banda fino a sub-7 GHz. Qualcomm ultraBAW supporta anche canali ultra-wide fino a 300 MHz e la coesistenza per reti 5G e/o Wi-Fi, consentendo download e upload più rapidi.

Aumentando il supporto della frequenza da 2,7 GHz a 7,2 GHz, Qualcomm ultraBAW fornisce ora supporto per le bande Wi-Fi critiche, tra cui 5 GHz e la nuova banda 6 GHz per Wi-Fi 6E e per i futuri standard Wi-Fi. I dispositivi con tecnologia Qualcomm ultraBAW potranno godere, tra gli altri vantaggi, di velocità di trasmissione e servizi di localizzazione migliorati.

Utilizzando la tecnologia micro-acustica del materiale piezoelettrico a film sottile, i filtri Qualcomm ultraBAW combinano un ingombro ridotto con innovativi miglioramenti della tecnologia del modulo termico, per un’elevata efficienza energetica e una lunga durata della batteria. Inoltre, essendo l’ultima aggiunta alla suite leader del settore di soluzioni modem-antenna di Qualcomm Technologies, Qualcomm ultraBAW consentirà agli OEM di portare 5G e Wi-Fi ad alte prestazioni a più prodotti verticali tra cui mobile, automotive, laptop, tablet, CPE, piccole celle, accesso wireless fisso (FWA) e IoT.

Le nostre soluzioni di filtro RF di nuova generazione sono cruciali per l’espansione del 5G oltre il mobile. Abbiamo riscontrato un enorme successo con la nostra tecnologia Qualcomm ultraSAW per sub-3 GHz e ora con Qualcomm ultraBAW siamo in grado di offrire prestazioni superiori fino a 7 GHz“, afferma Christian Block, senior vice president and general manager, RFFE, QUALCOMM Germany RFFE GmbH. “Qualcomm Technologies sta lavorando con OEM leader del settore per sviluppare la prossima generazione di dispositivi connessi, consentendo ai consumatori di godere senza problemi delle massime prestazioni dalle reti 5G NR e Wi-Fi, guardando video, scaricando file o godendo di esperienze di realtà virtuale.”

I nuovi filtri RF Qualcomm ultraBAW si uniscono a Qualcomm ultraSAW e ai numerosi altri componenti front-end RF del portafoglio completo di soluzioni RF antenna-modem di Qualcomm Technologies.

Qualcomm sta integrando la tecnologia ultraBAW in tutte le linee di prodotti, inclusi moduli amplificatori di potenza, moduli diversity, Wi-Fi (moduli/estrattori/filtri) e filtri discreti. Qualcomm ultraBAW equipaggia anche il recente modulo di potenza Qualcomm QPM6679, consentendo una gestione della potenza elevata con supporto ad alta frequenza in strutture acustiche molto piccole.

I prodotti abilitati con la tecnologia di filtro Qualcomm ultraBAW sono attualmente in fase di campionamento. I dispositivi commerciali dotati di questa tecnologia dovrebbero essere lanciati nella seconda metà del 2022.