lunedì, Maggio 20, 2024
HomeAZIENDEAttualitàDa NXP avanzati processori applicativi i.MX con elevata efficienza energetica, sicurezza di...

Da NXP avanzati processori applicativi i.MX con elevata efficienza energetica, sicurezza di facile implementazione e scalabilità

  • NXP espande il suo portafoglio di processori applicativi i.MX con i.MX 8ULP a bassissimo consumo e i.MX 8ULP-CS certificato Microsoft Azure Sphere nonché con la prossima generazione di processori applicativi i.MX 9, scalabili e ad alte prestazioni
  • Consente di aumentare enormemente la sicurezza nei processori edge con l’integrazione di EdgeLock secure enclave, un sottosistema di sicurezza on-die autonomo e autogestito che semplifica l’implementazione di tecnologie di sicurezza all’avanguardia
  • Massimizza l’efficienza energetica nei dispositivi edge con l’innovativa architettura Energy Flex

NXP Semiconductors annuncia oggi l’espansione del proprio portafoglio di prodotti EdgeVerse con i nuovi processori per applicazioni crossover, tra cui i.MX 8ULP e i.MX 8ULP-CS (cloud protetto) certificato Microsoft Azure Sphere, nonché con le famiglie della serie i.MX 9, processori per applicazioni intelligenti ad alte prestazioni. L’espansione include nuove funzionalità EdgeLock secure enclave per migliorare la sicurezza edge e l’architettura Energy Flex per massimizzare l’efficienza energetica.

La prossima evoluzione dell’Edge sarà guidata dall’intelligenza distribuita su miliardi di dispositivi e ciò richiede profonde innovazioni nell’elaborazione, nell’efficienza energetica e nella sicurezza“, ha affermato Ron Martino, senior vice president and general manager, Edge Processing Business, NXP Semiconductors. “I nostri annunci di oggi, incluso Microsoft Azure Sphere, segnano una pietra miliare del settore nell’elaborazione a bassissimo consumo e nella sicurezza cloud-to-edge“. 

EdgeLock secure enclave: sottosistema di sicurezza on-die autogestito e autonomo

Immagine: NXP Semiconductors.

Con alle spalle una solida storia nella fornitura di soluzioni di sicurezza chiavi in ​​mano, NXP introduce EdgeLock secure enclave, un sottosistema di sicurezza preconfigurato che semplifica l’implementazione di complesse tecnologie ed aiuta ad evitare costosi errori. EdgeLock migliora la protezione dei dispositivi mediante la gestione autonoma delle funzioni di sicurezza più critiche, come root of trust, run-time attestation, trust provisioning, secure boot, key management, e i servizi che forniscono supporto alla crittografia, semplificando il percorso verso le certificazioni standard di sicurezza del settore. Il sottosistema tiene traccia in modo intelligente delle transizioni di potenza quando le applicazioni degli utenti finali sono in esecuzione per impedire l’emergere di nuove superfici di attacco.

EdgeLock secure enclave sarà una funzionalità standard integrata nei processori applicativi i.MX 8ULP, i.MX 8ULP-CS con Azure Sphere e i.MX 9, fornendo agli sviluppatori un’ampia gamma di opzioni di scalabilità di elaborazione per distribuire facilmente la sicurezza su migliaia di applicazioni edge.

Sicurezza chip-to-cloud con Azure Sphere

Immagine: NXP Semiconductors.

Mantenere protetto un dispositivo edge molto tempo dopo la distribuzione iniziale è una sfida che richiede avanzati e affidabili servizi di gestione. NXP ha collaborato con Microsoft per offrire queste funzionalità ai propri clienti con la sicurezza da chip-to-cloud Azure Sphere per la famiglia di processori applicativi i.MX 8ULP-CS (cloud secure). i.MX 8ULP-CS con Azure Sphere incorpora Microsoft Pluton abilitato da EdgeLock secure enclave come root of trust sicura integrata nel silicio stesso e come passaggio chiave verso dispositivi con elevato livello di protezione per una vasta gamma di applicazioni industriali e IoT. Oltre all’hardware protetto, Azure Sphere include il sistema operativo protetto Azure Sphere basato sul servizio cloud Azure Sphere Security Service che consente aggiornamenti del sistema operativo e miglioramenti della sicurezza per oltre dieci anni. La sicurezza chip-to-cloud di Azure Sphere sarà abilitata su prodotti specifici della serie i.MX 9, offrendo agli sviluppatori un set ancora più ampio di opzioni per implementare la sicurezza dei dispositivi.
Questa collaborazione darà vigore ad una nuova classe di dispositivi connessi supportati da continui miglioramenti della sicurezza. L’i.MX 8ULP-CS con Microsoft Azure Sphere fornirà sicurezza, produttività e maggiori opportunità ai nostri partner“, ha affermato il Dr. Galen Hunt, Distinguished Engineer and Managing Director, Microsoft Azure Sphere. “Combinando la potenza e la flessibilità della famiglia di chip NXP i.MX con la sicurezza di Azure Sphere, i clienti possono implementare con maggiore tranquillità prodotti e servizi sapendo di avere l’esperienza di Microsoft alle spalle.”

L’architettura Energy Flex per prestazioni energetiche personalizzate

L’ottimizzazione dell’uso di energia da parte dei chip rappresenta un aspetto sempre più cruciale della progettazione di sistemi edge con la massima efficienza dal punto di vista energetico.
L’implementazione dell’innovativa architettura Energy Flex consente di prolungare la durata della batteria e ridurre lo spreco di energia nei dispositivi portatili.

Immagine: NXP Semiconductors.

Nelle famiglie i.MX 8ULP e i.MX 8ULP-CS, l’architettura Energy Flex offre un miglioramento dell’efficienza energetica fino al 75% rispetto alle soluzioni precedenti combinando in modo univoco elaborazione di domini eterogenei, tecniche di progettazione e tecnologia di processo FD-SOI a 28 nm. In questi processori è implementato un sottosistema di gestione dell’alimentazione programmabile in grado di gestire più di 20 diverse configurazioni e modalità di alimentazione per fornire un’eccezionale efficienza energetica, dalla piena potenza fino a un minimo di 30 microwatt. Utilizzando le configurazioni flessibili, OEM e sviluppatori possono personalizzare i profili di potenza per la specifica applicazione in modo da massimizzare l’efficienza energetica.

Processori applicativi avanzati per la gestione di dati multisensoriali

Basandosi sulla collaudata serie di processori per applicazioni i.MX 6 e i.MX 8, la serie i.MX 9 di NXP presenta una nuova generazione di processori scalabili ad alte prestazioni. Le famiglie scalabili i.MX 9 utilizzano core con prestazioni più elevate, un dominio real-time indipendente, architettura Energy Flex, sicurezza all’avanguardia con EdgeLock secure enclave nonché motori di elaborazione dati multisensoriali dedicati (grafica, immagini, display, audio e voce). La serie i.MX 9 integra una unità hardware di elaborazione in tutti i dispositivi della serie per l’accelerazione delle applicazioni di machine learning. Segna anche la prima implementazione di NXP della microNPU Arm Ethos U-65, che rende possibile la creazione di un machine learning (ML) edge a basso costo ed efficiente dal punto di vista energetico.

Le famiglie di questa serie saranno costruite con tecnologia di processo di FinFET 16/12nm, con specifica ottimizzazione per bassi consumi