mercoledì, Maggio 29, 2024
HomeAZIENDESeco SpA approva i risultati finanziari consolidati 2020 e i piani per...

Seco SpA approva i risultati finanziari consolidati 2020 e i piani per l’IPO

I ricavi del gruppo crescono del 16,4% con una maggiore redditività operativa.

L’Assemblea di SECO SpA (SECO) azienda fondata nel 1979 da Daniele Conti e Luciano Secciani e partecipata da Fondo Italiano Tecnologia e Crescita, gestita da Fondo Italiano d’Investimento SGR, ha approvato i piani per un’IPO che mira a far crescere ulteriormente e internazionalizzare il proprio business, nonché i risultati economici e finanziari dell’anno fiscale 2020, predisposti in conformità ai principi contabili IFRS e sottoposti a revisione contabile. L’assemblea ha inoltre adottato le delibere di governance funzionali al progetto di IPO, prevedendo, in particolare: la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione, confermando le cariche del Presidente Daniele Conti e dell’Amministratore Delegato Massimo Mauri per il periodo 2021-2023; la nomina del collegio sindacale.

Grazie agli ottimi risultati conseguiti nel 2020, nonostante la pandemia, e alle prospettive di crescita per il 2021 , confermate dall’andamento di queste prime settimane, SECO è pronta a rendersi pubblica”. ha detto Massimo Mauri illustrando i progetti di offerta pubblica. “Siamo orgogliosi dei risultati che abbiamo raggiunto, posizionandoci tra le aziende più dinamiche del nostro settore. Abbiamo raggiunto tassi di crescita superiori al nostro mercato di riferimento, anche grazie ad una significativa accelerazione dei ricavi negli Stati Uniti. Abbiamo costruito una solida pipeline di progetti per i prossimi anni e siamo pronti, grazie all’offerta pubblica, a crescere in modo significativo in termini di dimensioni”.

I piani IPO approvati dall’Assemblea prevedono un’offerta di azioni ordinarie della società sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana, Segmento STAR.

L’IPO, che dovrebbe essere finalizzato entro la fine del primo semestre del 2021, includerà una significativa raccolta di capitali dal mercato primario, pensata per fornire all’azienda le risorse necessarie per accelerare ulteriormente il percorso di crescita nel medio e lungo termine.

Il Value Track di Marco Greco è stato nominato Financial Advisor delle operazioni, offrendo supporto ai Joint Global Coordinators Goldman Sachs e Mediobanca, quest’ultima anche col ruolo di Sponsor. La supervisione legale è stata affidata agli studi di Gatti Pavesi Bianchi e White & Case, KPMG sarà Management Systems e Extra-Accounting Data Advisor, mentre Community Group di Auro Palomba sarà il Communications Advisor. Deloitte supervisionerà gli aspetti di controllo finanziario dell’operazione.

Analisi della gestione economica e finanziaria del gruppo nell’esercizio fiscale 2020.

Nell’anno fiscale 2020 i Ricavi delle vendite sono stati pari a 76,1 milioni di euro, in aumento del 16,4% rispetto al 2019, confermando sia il trend di crescita iniziato negli anni precedenti sia la resilienza della SECO di fronte agli effetti della pandemia Covid-19.

La marginalità dei profitti è rimasta elevata grazie alla focalizzazione sui prodotti a maggior valore aggiunto e sui mercati di sbocco più redditizi. Il margine lordo è stato pari al 47,2% dei ricavi, sostanzialmente stabile rispetto all’anno precedente, mentre l’EBITDA Margin Adjusted ha registrato un’incidenza sui ricavi del 20,9%, con un miglioramento anno su anno di 292 punti base. In valore assoluto l’EBITDA ha raggiunto i 15,9 milioni di euro, in crescita del 35,3% rispetto al 2019.

L’evoluzione dell’indebitamento finanziario netto adjusted è rimasta sotto controllo: 11,4 milioni di euro a fine 2020, circa 0,7 volte l’EBITDA rettificato, rispetto ai 7,3 milioni di euro del 31 dicembre 2019 e riflettendo i 13,5 milioni di euro di investimenti del Gruppo, di cui 4,9 milioni di euro destinati ad acquisizioni (InHand Electronics negli Stati Uniti, Ispirata Srl e Hopenly Srl in Italia).

L’integrazione delle nuove acquisizioni è proseguita per tutto il 2020, con la creazione di SECO Mind, settore che riunisce le competenze del Gruppo nei settori dell’intelligenza artificiale, dell’IoT e dell’elaborazione dei dati. Solo poche settimane fa SECO Mind ha lanciato la suite Clea, che raccoglie i dati in loco, li trasferisce nel cloud e li rende utilizzabili attraverso analisi in tempo reale per fornire informazioni che fanno la differenza nei processi aziendali.

Un’iniziativa che conferma il forte impegno di SECO in Ricerca & Sviluppo: il 2020 ha visto un esborso di cassa di 8,3 milioni di euro, pari al 10,9% dei Ricavi di vendita, che ha portato al lancio sul mercato di oltre venti nuovi prodotti, tra cui Clea. Alla fine del 2020 circa il 29% della forza lavoro era coinvolta in attività direttamente connesse alla Ricerca & Sviluppo.

Nel 2020 è cresciuta anche la forza lavoro, da 381 dipendenti a fine 2019 a 454 a fine 2020, una crescita del 19% che riflette in parte sia le nuove assunzioni che gli effetti delle acquisizioni del Gruppo. Con una presenza femminile di oltre il 30%, un’età media sotto i 35 anni e oltre 2.400 ore di formazione, SECO rappresenta un modello di crescita sostenibile e di sviluppo dei talenti.

Nel 2020 SECO ha proseguito sulla strada della riduzione del proprio impatto ambientale, puntando a ridurre la propria impronta di carbonio per arrivare a zero emissioni nel 2024. Grazie ad un accordo di fornitura già sottoscritto, tutta l’energia elettrica che alimenta gli stabilimenti produttivi del Gruppo in Italia arriverà da fonti rinnovabili.