mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAZIENDEMaxim Integrated e SICK AG collaborano alla realizzazione del più piccolo Laser...

Maxim Integrated e SICK AG collaborano alla realizzazione del più piccolo Laser Scanner LiDAR del settore

Il digital IO configurabile via software MAX14914 di Maxim supporta il leader dei sensori industriali SICK AG per ridurre del 50% la dimensione dei laser scanner di sicurezza con il loro nuovo modello nanoScan3.

Maxim Integrated ha annunciato che i suoi prodotti digital IO configurabili via software hanno aiutato a ridurre del 50% le dimensioni del laser scanner LiDAR microScan3 Core I/O di SICK AG, leader nella progettazione e produzione di soluzioni industriali basate su sensori. Il raggiungimento del design più piccolo del settore consente a SICK di espandere la versatilità del nuovo laser scanner di sicurezza nanoScan3 per macchine e veicoli che richiedono prestazioni elevate ma dispongono di uno spazio minimo per il montaggio.

I progettisti di Maxim e SICK hanno lavorato fianco a fianco per ottimizzare il progetto del nuovo scanner, sostituendo diversi componenti discreti con una combinazione di digital IO configurabile via software MAX14914, digital input con alimentazione parassita MAX22191, insieme ad altri circuiti integrati Maxim ottenendo con il nuovo nanoScan3 una riduzione di 2 volte delle dimensioni rispetto al microScan3 Core I/O. I risultati sono molto significativi, in quanto il nanoScan3 offre un’altezza complessiva di soli otto centimetri.

Grazie alla riduzione delle dimensioni, il nanoScan3 offre ora una maggiore versatilità e flessibilità di montaggio su vari veicoli a guida autonoma (AGV), piattaforme mobili e robot, consentendo loro di navigare in sicurezza all’interno di aree ristrette di magazzini e strutture di stoccaggio.

Il nuovo nanoScan3 con il suo profilo ultracompatto può ora essere utilizzato sotto i pallet per trasportare in sicurezza carichi utili, questo prima non sarebbe stato possibile”, ha affermato Christian Matt, Development Engineer presso SICK. “Riducendo le dimensioni a 106,6 mm di lunghezza, 117,5 mm di larghezza e 80 mm di altezza, il nanoScan3 apre nuove potenziali applicazioni in cui lo spazio è estremamente critico. Lavorare con il gruppo di Maxim per riprogettare i nostri sensori con la tecnologia digital IO è stato vantaggioso per la nostra azienda, consentendoci di raggiungere i nostri obiettivi.

Il nanoScan3 di SICK incorpora l’I/O digitale configurabile tramite software MAX14914 che ha consentito ai progettisti di sistema di ridurre il numero di componenti da sei componenti discreti più periferiche a un unico circuito integrato. Anche l’ingresso digitale MAX22191 a canale singolo, con alimentazione parassita e limitatori di corrente di ingresso, ha contribuito a ottenere la riduzione delle dimensioni.

Riduzione delle dimensioni

Questa combinazione di I/O digitale e soluzione per l’alimentazione di Maxim ha consentito a SICK di ottenere un minor consumo energetico sul nanoScan3 e di fornire ai propri clienti finali la possibilità di configurare individualmente la funzione di I/O del sensore LiDAR di sicurezza.

La nostra collaborazione con SICK per la nuova piattaforma di sensori LiDAR di sicurezza nanoScan3 rafforza i vantaggi del lavoro di squadra. L’adozione della nostra tecnologia di I/O digitale configurabile via software MAX14914, unita ad ulteriori sforzi di progettazione, convalida i vantaggi prestazionali di Maxim che hanno consentito questa straordinaria riduzione delle dimensioni e il miglioramento delle prestazioni”, ha affermato Jeff DeAngelis, Vicepresidente, Industrial Communications per la Industrial and Healthcare Business Unit di Maxim Integrated.

I progettisti di apparecchiature industriali continuano ad adottare le soluzioni configurabili via software di Maxim digital IO, IO-Link e Motion Control per ottenere flessibilità di configurazione, ridurre i tempi di messa in servizio, ridurre le dimensioni e beneficiare del risparmio energetico. Maxim rimane impegnata nella fornitura di soluzioni di automazione industriale per aiutare a ottenere nuovi vantaggi in termini di prestazioni che fanno avanzare le piattaforme AGV e potenziano una nuova classe di sensori e attuatori intelligenti, come mostrato dalla nuova piattaforma di sensori LiDAR di sicurezza nanoScan3 di SICK.”

Ulteriori innovazioni e miglioramenti del nanoScan3 sono stati ottenuti incorporando il circuito integrato con ingresso digitale e alimentazione parassita MAX22191, il circuito per la protezione della porta USB MAX22505, il convertitore DC-DC MAX17503 per il bus d’alimentazione principale e il convertitore DC-DC MAX17545 per le alimentazioni secondarie.

Principali vantaggi

  • Dimensioni e perdite di potenza ridotte: questo semplifica sia la progettazione hardware, sia l’implementazione degli aspetti legati alla sicurezza.
  • Sicurezza estesa: consente l’utilizzo di scanner laser in nuove applicazioni con vincoli di spazio, proteggendo i lavoratori con una soluzione intelligente.
  • Configurabilità avanzata: la configurabilità via software consente agli utenti e ai clienti finali di configurare individualmente la funzionalità IO.

Maggiori dettagli sui laser scanner di sicurezza SICK sono disponibili al seguente link mentre alla seguente pagina sono disponibili ulteriori informazioni sulle soluzioni Digital IO di Maxim Integrated.