martedì, Giugno 25, 2024
HomeAZIENDEAttualitàIl Gruppo Cebon e Ligna Energy insieme per un Internt of Things...

Il Gruppo Cebon e Ligna Energy insieme per un Internt of Things sostenibile

GPBM Industry, Sparq technology ed EXO Industry, tre aziende parte del Gruppo Cebon, hanno siglato un accordo con Ligna Energy allo scopo di cooperare attivamente per promuovere soluzioni innovative e sostenibili nell’ambito dell’Internet of Things (IoT). Vi è una crescente richiesta di prodotti all’avanguardia alimentati a batteria che abbiano un impatto sull’ambiente molto più contenuto. L’accordo fra GPBM Industry, Sparq technology, EXO Industry e Ligna Energy mira a un impegno congiunto per rispondere appieno alle richieste del mercato IoT.

Peter Ringstad, CEO di Ligna Energy afferma: “Si prevede che nel 2025 saranno oltre 150.000 i dispositivi IoT che saranno connessi in rete ogni minuto. Questi dispositivi dovranno essere alimentati in qualche modo, e in molti casi si ricorrerà alle batterie. Si stima che, nello stesso anno, verranno gettate giornalmente circa 75 milioni di batterie esauste dedicate all’alimentazione dei dispositivi IoT. A fronte di questi numeri impressionanti, la visione della nostra azienda è quindi quella di offrire una soluzione migliore e più sostenibile per questo mercato, tale per cui la tecnologia si concentri sugli aspetti ambientali”.

Il super condensatore di Ligna, realizzato con materiali bio-based, si focalizza sul concetto di elettronica autoalimentata ed è adatto per il mercato IoT. Il super condensatore è un prodotto che, considerate le sue dimensioni, offre un impatto ambientale estremamente contenuto risultando molto sostenibile ed è caratterizzato da un basso consumo energetico in relazione a un periodo di tempo più esteso.

Maggiore consapevolezza della sostenibilità

Per portare un cambiamento significativo nella società occorre prendere coscienza che la sostenibilità deve essere al centro del cambiamento stesso.

Il progresso delle soluzioni e delle tecnologie di ultima generazione esistenti deve essere divulgato e promosso da più persone, a partire dal singolo privato fino alle PA. Il Gruppo Cebon e Ligna Energy hanno come scopo questa missione, facendo leva sulla conoscenza delle nuove tecnologie e delle soluzioni innovative che hanno come focus la sostenibilità.

Il Gruppo Cebon offre competenze e prodotti nell’ambito delle soluzioni a batteria e dei sistemi di accumulo di energia, con un profilo di sostenibilità ben definito. Insieme a Ligna, uniremo la nostra passione per la ricerca di sistemi innovativi per lo stoccaggio dell’energia senza impattare negativamente sull’ambiente“, commenta Jérome Noris, Direttore Generale – GPBM Industry. Il Gruppo Cebon vanta un solido background e oltre 35 anni di esperienza nel settore delle batterie, supporterà Ligna nell’analisi del mercato e nella ricerca delle migliori applicazioni per questo prodotto unico e innovativo.

Un progetto da 1,4 milioni di euro

La collaborazione tra il Gruppo Cebon e Ligna è partita da subito con ottimi presupposti. Entrambe le parti hanno potuto constatare notevole curiosità verso il prodotto che stanno proponendo da parte di diversi fornitori operanti nel mercato europeo. Il primo incontro ha portato a una visione condivisa e a un quadro chiaro di come il super condensatore verrà introdotto nel settore IoT.

Riconosciamo la profonda conoscenza del Gruppo Cebon dei prodotti e delle applicazioni, nonché l’esperienza pluridecennale maturata nel settore delle batterie e dell’accumulo di energia.

Per dare il via alla nostra collaborazione, siamo lieti di annunciare che per questo progetto è stata approvata una sovvenzione Eurostars pari a 1,4 milioni di Euro. La sovvenzione ci consentirà di disporre di risorse preziose per poter proporre prodotti all’all’avanguardia sul mercato“, prosegue Rangstad.

Il prodotto e l’approccio sostenibile di Ligna si allineano perfettamente con la visione di Sparq Technology, la start-up parte del Gruppo Cebon. Questa collaborazione è molto preziosa per entrambe le aziende poiché ci consente di ampliare il nostro portfolio di prodotti con una soluzione che avrà un impatto significativo per tutto il settore dell’IoT!” dichiara Noris.

Anche nel mercato italiano l’ambito IoT sta vivendo un interessante sviluppo, in particolar modo in riferimento al segmento industriale. A questo proposito Luca Negri, Country Manager di GPBM Italy, commenta: “L’IoT e l’IIoT si stanno sviluppando anche in Italia, infatti una proliferazione massiva di questo genere di dispositivi richiederà senza dubbio sistemi di alimentazione di nuova generazione. GPBM Industry, Sparq technology ed EXO Industry stanno collaborando con Ligna per muoversi in questa direzione. Anche per questo prodotto la progettazione è stata fatta attraverso l’obiettivo primario di ottenere il più basso impatto ambientale possibile. Questa filosofia è la stessa che contraddistingue gli Energy Storage System di GPBM Industry.