martedì, Giugno 25, 2024
HomeAZIENDEMicrochip espande il suo portafoglio di MCU resistenti alle radiazioni per il...

Microchip espande il suo portafoglio di MCU resistenti alle radiazioni per il mercato aerospaziale e della difesa con SAMD21RT

Microchip Technology SAMD21RT

Basato su Arm Cortex -M0+, l’MCU SAMD21RT a 32 bit è disponibile in package ceramico o plastico a 64 pin con un ingombro di 10 mm × 10 mm. 

Microchip Technology annuncia oggi SAMD21RT, un microcontroller a 32 bit basato su Arm Cortex -M0+ resistente alle radiazioni (RT) in un package in ceramica e plastica a 64 pin con 128 KB di Flash e 16 KB di SRAM.

Progettato per applicazioni con spazi limitati in cui dimensioni e peso sono di fondamentale importanza, SAMD21RT è disponibile con un ingombro ridotto di 10 mm × 10 mm.

Funzionando fino a 48 MHz, SAMD21RT offre elaborazione ad alte prestazioni per ambienti difficili come quello dell’esplorazione spaziale che sta vivendo una rinascita con nuove entusiasmanti missioni come l’attesissima missione Artemis II, le recenti missioni di atterraggio lunare come JAXA SLIM e Chandaaryan-3 e nuove costellazioni spaziali per comunicazioni e IoT in orbita balla (LEO). Tutte queste iniziative richiedono componenti elettronici che soddisfino rigorosi standard di affidabilità e di resistenza alle radiazioni cosmiche.

Il nuovo dispositivo integra funzioni analogiche tra cui un convertitore analogico-digitale (ADC) con un massimo di 20 canali, un convertitore digitale-analogico (DAC) e comparatori analogici.

Il dispositivo SAMD21RT si basa sulla attuale famiglia di MCU SAMD21 di Microchip, ampiamente utilizzata nei mercati industriale e automobilistico. Si basa inoltre su dispositivi COTS (Commercial-Off-The-Shelf), che semplificano notevolmente il processo di progettazione quando si passa a un dispositivo resistente alle radiazioni poiché il progetto rimane compatibile con la piedinatura. Microchip offre una soluzione di sistema completa per applicazioni spaziali con molti dispositivi che possono essere progettati attorno all’MCU SAMD21RT, inclusi FPGA, dispositivi di alimentazione e discreti, prodotti di memoria, interfacce di comunicazione e oscillatori che forniscono un’ampia gamma di opzioni a tutti i livelli di qualificazione.

Per resistere ad ambienti difficili, comprese radiazioni e temperature estreme, SAMD21RT può funzionare a temperature comprese tra −40 °C e 125 °C e fornisce un elevato livello di tolleranza alle radiazioni con una capacità di dose ionizzante totale (TID) fino a 50 krad e evento singolo Immunità latch-up (SEL) fino a 78 MeV.cm²/mg.

I commenti

“Il vantaggio di lavorare con Microchip è che abbiamo la storia, le conoscenze e le capacità per progettare e testare internamente i nostri dispositivi resistenti alle radiazioni e resistenti alle radiazioni“, ha affermato Bob Vampola, vicepresidente della business unit aerospaziale e della difesa di Microchip. “Continuiamo a portare nuove tecnologie come Ethernet, AI e ML, che si sono evolute nei mercati commerciali e industriali, e a migliorarle con prestazioni di radiazione per soddisfare le esigenze delle missioni spaziali. Continuiamo inoltre a fornire prestazioni di elaborazione più elevate e l’integrazione delle tecnologie più recenti in contenitori più piccoli, riducendo peso e dimensioni”.

SAMD21RT è dotato di modalità idle, standby e sleepwalking peripherals. Quest’ultima funzionalità consente il risveglio temporaneo e asincrono di una periferica per eseguire un’attività senza riattivare la CPU dalla modalità standby. Altre periferiche includono un controller di accesso diretto alla memoria (DMAC) a 12 canali, un sistema di eventi a 12 canali, vari timer/contatori per controllo (TCC), un contatore in tempo reale (RTC) a 32 bit, un timer watchdog (WDT) e un’interfaccia USB 2.0. Le opzioni di comunicazione includono la comunicazione seriale I2C, SPI e LIN.

Con decine di migliaia di prodotti in orbita, Microchip ha rappresentato una parte significativa della storia dell’esplorazione spaziale ed è fondamentale per le missioni di oggi e di domani. I suoi prodotti sono in viaggio verso la Luna come parte del programma Artemis e stanno contribuendo al successo dello Space Launch System, della navicella spaziale Orion, del Lunar Gateway, del Lunar Lander e delle tute spaziali di prossima generazione. Per saperne di più sui prodotti per lo Spazio di Microchip, sul sito web dell’azienda è disponibile la pagina delle applicazioni spaziali.

Strumenti di sviluppo

L’MCU SAMD21RT a 32 bit è supportato dal kit di valutazione SAM D21 Curiosity Nanodall’ambiente di sviluppo integrato (IDE) MPLAB® X e dal debugger/programmatore in-circuit MPLAB PICkit™ 5.

L’MCU SAMD21RT a 32 bit è disponibile in campionamento limitato su richiesta.