domenica, Dicembre 10, 2023
HomeAZIENDEMelexis ed Emotion3D combinano l'allineamento dinamico degli oggetti DMS e HUD in...

Melexis ed Emotion3D combinano l’allineamento dinamico degli oggetti DMS e HUD in un’unica telecamera

Immagine: Melexis

Melexis ed Emotion3D, fornitore leader di software di analisi delle immagini riprese dalle telecamere all’interno degli autoveicoli, hanno unito le forze per realizzare una demo di un sistema Time-of-Flight (ToF) 3D che combina la funzione di monitoraggio del conducente (DMS) con il suo posizionamento sul sedile di guida; tutto ciò al fine di allineare dinamicamente gli oggetti dei display head-up sfruttando la realtà aumentata (AR HUD).

Il nuovo sistema di monitoraggio del conducente di Melexis e Emotion3D dispone di tutte le funzioni di base, dal monitoraggio della sonnolenza all’avviso di attenzione, come previsto dal regolamento di sicurezza generale della UE e dai protocolli di test di Euro NCAP.

Inoltre, la demo fornisce informazioni sulla esatta posizione dell’utente controllando alcuni punti del viso. Tutto ciò è importante ai fini di un’esperienza utente ottimale dell’head-up display in realtà aumentata (AR HUD). Gli oggetti proiettati dall’HUD (Head-Up Display) richiedono un allineamento preciso con gli oggetti del mondo reale, seguendo i cambiamenti dinamici della posizione del conducente.

Il sistema consiste in una telecamera costruita attorno al sensore ToF 3D MLX75027 di Melexis e al software avanzato di analisi in cabina (E3D ICMS) di Emotion3D. Il software può essere integrato in modo flessibile in qualsiasi SoC automobilistico.

I requisiti normativi rendono necessaria l’integrazione del DMS nei nuovi veicoli mentre gli head-up display in realtà aumentata diventano sempre più popolari. Il nostro sistema combinato offre una soluzione economica di grande precisione per le case automobilistiche“, osserva Florian Seitner, CEO di Emotion3D.

Gualtiero Bagnuoli, Product Marketing Manager di Melexis, commenta i vantaggi della tecnologia ToF: “Combiniamo un accurato rilevamento della posizione dell’occhio, con lo sguardo e l’apertura dell’occhio stesso per una implementazione più efficace dell’algoritmo DMS. L’uso della tecnologia ToF è fondamentale. È infatti molto semplice ottenere dati di profondità accurati dal sensore 3D ToF con un minimo sforzo di elaborazione. Il risultato è che gli algoritmi DMS e HUD funzionano straordinariamente bene con obiettivi ad ampio campo visivo e sensori ToF con risoluzione VGA“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

NOMINE

DISTRIBUZIONE

PARTNERSHIP