martedì, Marzo 5, 2024
HomeIN EVIDENZAL’industria dei semiconduttori nel suo complesso perderà il 10% nel secondo semestre...

L’industria dei semiconduttori nel suo complesso perderà il 10% nel secondo semestre 2022. Ma c’è chi è in controtendenza

Lo prevede Semiconductor Intelligence, società di consulenza e ricerche di mercato, che segnala anche come alcune società sono in controtendenza come Infineon, STMicroelectronics e Analog Devices.

Nel suo report mensile di novembre, basato sui dati WSTS (World Semiconductor Trade Statistics), Semiconductor Intelligence, società di consulenza e ricerche di mercato, ha realizzato una tabella con le performance dei 15 maggiori produttori di semiconduttori al mondo che offre un quadro preciso dell’andamento del mercato globale dei chip, prendendo in esame anche le previsioni delle società per il quarto trimestre 2022.

I dati mettono in evidenza un andamento misto delle 15 società, con vendite in forte calo per le aziende che producono memorie e processori per PC e smartphone, mentre quelle che operano nel settore automotive, industriale e analogico hanno messo a segno significativi aumenti di fatturato e non prevedono cali nei prossimi trimestri.

Nel suo complesso il mercato dei semiconduttori è diminuito del 6,3% nel 3° trimestre 2022 rispetto al 2° trimestre 2022; sulla base delle previsioni per il 4° trimestre 2022, la seconda metà del 2022 sarà in calo di oltre il 10% rispetto alla prima metà del 2022. Il calo del 2° semestre 2022 sarà il più grande calo semestrale dal calo del 21% nella prima metà del 2009 rispetto alla seconda metà del 2008, nel pieno della crisi economica mondiale innescata dalla bolla immobiliare dei subprime.

Nel dettaglio, nove delle quindici società hanno riportato un aumento dei ricavi nel terzo trimestre del 2022, con il massimo di Infineon al 15% e STMicroelectronics al 13%. Sei delle società hanno riportato un calo dei ricavi, con i peggiori cali dal 19% al 23% delle società di chip di memoria Samsung, SK Hynix e Micron Technology. Il calo dei ricavi del 3Q 2022 ha fatto scendere dal terzo al quinto posto nella classifica SK Hynix mentre Micron Technology è passata dal quinto al sesto posto. Samsung è riuscita a mantenere la posizione numero 1 su IntelQualcomm è salita al numero 3 e Broadcom è diventata la numero 4.

Fonte: Semiconductor Intelligence, LLC

Le prospettive delle entrate per il 4° trimestre 2022 sono generalmente fosche, soprattutto per quanto riguarda i chip di memoria. La guidance di Micron Technology prevede un calo del 36% nel 4° trimestre 2022 rispetto al 3° trimestre 2022 a causa della drastica riduzione di produzione per riequilibrare prezzi e stock; anche Kioxia prevede di ridurre del 30% la produzione mentre Samsung e SK Hynix. Tra le società che non appartengono a questo settore, Qualcomm, Texas Instruments e MediaTek prevedono tutte un calo dei ricavi a due cifre nel 4° trimestre 2022. La debole domanda complessiva e gli adeguamenti delle scorte da parte dei clienti hanno tarpato le ali alle prospettive della maggior parte delle aziende.

L’automotive sembra essere l’unico segmento sano. Texas Instruments, STMicroelectronicsInfineon e NXP hanno dichiarato che la crescita nel settore automobilistico compenserà in gran parte o del tutto il calo in altri settori. Delle dieci società che forniscono indicazioni per il 4° trimestre 2022, solo Nvidia (+1,2%) e STMicroelectronics (+1,8%) prevedono un aumento dei ricavi. La variazione dei ricavi medi ponderati delle nove società non di memoria che forniscono indicazioni è un calo del 9% nel 4° trimestre 2022 rispetto al 3° trimestre 2022.

La debolezza nei mercati finali chiave di PC e smartphone è evidente dalle stime di spedizione del 3° trimestre 2022 di IDC. I PC sono scesi del 15% rispetto a un anno fa e gli smartphone sono scesi del 9,7%. Prima che i dati del 3° trimestre 2022 fossero disponibili, IDC prevedeva che le spedizioni di PC per l’anno 2022 sarebbero diminuite del 12,8% e gli smartphone del 6,5%. Sulla base degli ultimi dati sulle spedizioni, Semiconductor Intelligence prevede ora un calo del 15% dei PC e del 10% degli smartphone per l’anno 2022.

Fonte: Semiconductor Intelligence, LLC

Con il calo del 6,3% del mercato dei semiconduttori nel 3° trimestre 2022 e le cupe prospettive per il 4° trimestre 2022, sono rilevanti solo le previsioni effettuate dopo il rilascio dei dati WSTS del 3° trimestre 2022. Le previsioni di novembre per il 2022 sono dell’8,1% per Cowan LRA, del 3% per IC Insights e dell’1,5% per Semiconductor Intelligence e del 6% per Future Horizons.

Il 2023 vedrà sicuramente un calo del mercato dei semiconduttori. IC Insights prevede un calo del 6%, Semiconductor Intelligence il 14%, Future Horizons il 22% nel 2023.

Il comitato WSTS si è riunito la scorsa settimana per le sue previsioni che dovrebbero essere pubblicate entro le prossime due settimane. Sarà interessante vedere quanto cambierà rispetto all’aggiornamento delle previsioni di agosto del WSTS che segnalava una crescita del 13,9% nel 2022 e del 4,6% nel 2023.

Le previsioni di Semiconductor Intelligence per un calo del 14% nel 2023 rappresenterebbero il più grande calo nel mercato dei semiconduttori dal 2001 quando il mercato scese del 32%.

Negli ultimi 50 anni, il mercato ha registrato cali a due cifre solamente in tre anni: 1975, 1985 e 2001.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui