mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAZIENDEInfineon presenta il modulo di sicurezza SLS37 V2X a protezione delle comunicazioni...

Infineon presenta il modulo di sicurezza SLS37 V2X a protezione delle comunicazioni V2X (vehicle to everything)

Immagine: Infineon Technologies

Il numero di interfacce di comunicazione – cablate e wireless – è in costante crescita, anche nei veicoli. Questa tendenza comporta ulteriori sfide perché i nuovi canali di comunicazione offrono maggiori possibilità di attacco, aumentando la vulnerabilità dei sistemi. I concetti di sicurezza globali stanno quindi diventando sempre più importanti per supportare la sicurezza dei passeggeri e la protezione dei loro dati.

Per fornire il massimo livello di protezione, Infineon Technologies presenta il nuovo modulo di sicurezza hardware (HSM) SLS37 V2X, una soluzione plug-and-play per la comunicazione vehicle to everything (V2X). L’HSM SLS37 V2X si basa su un microcontrollore con elevato grado di sicurezza e resistente alle manomissioni, studiato per le esigenze di sicurezza nelle applicazioni V2X all’interno delle unità di controllo telematiche. Protegge l’integrità e soprattutto l’autenticità dei messaggi, nonché la privacy del mittente. L’HSM ha ricevuto la certificazione Common Criteria EAL4+, che dovrebbe diventare obbligatoria nei sistemi V2X europei.

In un ambiente V2X host, l’HSM aiuta gli integratori di sistema a conciliare alte prestazioni con elevata sicurezza. Il modulo SLS37 V2X HSM è particolarmente indicato per le attività ad elevata sicurezza come l’archiviazione delle chiavi e la generazione di firme per i messaggi in uscita. Ciò elimina l’onere di una certificazione di sicurezza dal processore host, che esegue il sistema operativo Linux, dal software applicativo alla verifica dei messaggi in arrivo. Attività meno rilevanti per la sicurezza, ma che necessitano di elevate capacità computazionali.

Oltre alle unità di controllo telematico automobilistico, le applicazioni dell’SLS37 V2X HSM spaziano dalle unità lato strada alle altre infrastrutture per la comunicazione V2X. La soluzione supporta tutti i principali sistemi di gestione delle credenziali del veicolo, inclusi SCMS, CCMS ed ESPS. Il modulo accetta un’ampia gamma di tensioni di alimentazione da 1,6 a 3,6 V, è dotato di un’interfaccia SPI ad alta velocità (fino a 10 MHz) ed è qualificato per applicazioni automobilistiche AEC-Q100.

Il pacchetto software host di Infineon rende SLS37 V2X HSM una soluzione plug-and-play. Radicato nell’hardware e integrato in un ambiente di produzione protetto e certificato, il concetto di personalizzazione riduce al minimo gli sforzi dei clienti per la gestione delle chiavi, offrendo al contempo la massima sicurezza durante il ciclo di vita del prodotto. Il sofisticato concetto di personalizzazione sfrutta una serie di certificati e chiavi univoci per il chip, e individuali del cliente. Tutto ciò rende più semplice la verifica del fornitore, l’associazione e la protezione del trasporto, nonché aggiornamenti sicuri sul campo. In qualità di controller di sicurezza discreto, SLS37 fornisce anche scalabilità per lo sviluppo della piattaforma, che copre diverse regioni con requisiti di sicurezza differenti.

L’SLS37 V2X HSM è già in produzione. Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link.