martedì, Marzo 5, 2024
HomeIN EVIDENZAimec espande la sua presenza negli Stati Uniti

imec espande la sua presenza negli Stati Uniti

Imec si espande negli Stati Uniti

L’apertura del laboratorio di ricerca e sviluppo con Purdue e il protocollo d’intesa con l’Università del Michigan completano le attività di ricerca esistenti di imec in Florida.

imec – leader mondiale nella ricerca e sviluppo di semiconduttori – ha stretto nuovi rapporti di collaborazione con centri di ricerca negli Stati Uniti.

Con la Purdue University, imec collaborerà nel campo della ricerca e sviluppo su nuovi materiali semiconduttori, sistemi e produzione sostenibile. Con l’Università del Michighan, il centro belga ha sottoscritto un Memorandum of Understanding (MOU) per promuovere congiuntamente le tecnologie dei semiconduttori per l’industria automobilistica. Nell’ambito degli accordi di collaborazione, imec stabilirà una presenza fisica in entrambe le sedi. Ciò supporterà una collaborazione fluida e una condivisione arricchita delle conoscenze, a vantaggio di tutte le parti.

Il ruolo di imec nella ricerca sui semiconduttori

La collaborazione e l’internazionalizzazione sono state le forze trainanti dei giganteschi passi avanti dell’industria dei chip. Negli ultimi 40 anni, imec – che ha sede in Belgio – ha colmato il divario tra università e industria per promuovere le tecnologie dei semiconduttori e le innovazioni deep-tech. A complemento delle sue attività all’interno dell’ecosistema NeoCity in Florida, imec sta compiendo ulteriori passi nell’espansione delle sue collaborazioni con il mondo accademico negli Stati Uniti per alimentare la pipeline di innovazione dei semiconduttori.

Le collaborazioni con le università del Michigan e con la Purdue University

Un laboratorio congiunto di ricerca e stato inaugurato nel campus della Purdue University alla presenza del ministro fiammingo Jan Jambon e del presidente della Purdue Mung Chiang. Qui, i ricercatori di IMEC e Purdue lavoreranno insieme per sviluppare e dimostrare nuove tecnologie di semiconduttori, gettando le basi per la prossima ondata di dispositivi informatici ad alte prestazioni. Questa conoscenza favorirà anche l’innovazione per rendere le tecnologie e i sistemi dei semiconduttori più sostenibili.



Parallelamente, l’Università del Michigan e imec hanno concordato in un protocollo d’intesa di svolgere una ricerca congiunta sui materiali semiconduttori e sulle architetture di sistema che andrà a vantaggio principalmente dell’industria automobilistica. La lunga esperienza del Michigan nella ricerca automobilistica e microelettronica, nonché la sua posizione nel cuore dell’ecosistema automobilistico statunitense, rendono l’Università del Michigan un partner ideale in questo sforzo di collaborazione.

Le dichiarazioni

Questi accordi di collaborazione consentono agli stati dell’Indiana e del Michigan di attingere a quattro decenni di eccezionale ricerca sui chip“, spiega Luc Van den hove, CEO di imec. “Inoltre, stabilire una presenza fisica in entrambe le sedi consentirà a imec di intensificare la collaborazione e incentivare la ricerca e lo sviluppo, con il risultato di nuove intuizioni che possono apportare benefici all’intera catena del valore dei semiconduttori. Questi accordi sottolineano l’impegno costante di imec a investire nella collaborazione globale per accelerare l’innovazione nel nostro settore. Siamo grati per il sostegno dei governatori Holcomb e Whitmer per queste iniziative”.

La Purdue University è entusiasta di aprire questo centro con imec e IEDC nel nostro campus dopo la cerimonia del taglio del nastro avvenuta oggi con il ministro Jambon. Costruita sulla base di una delle quattro migliori università di ingegneria e di generazione di brevetti negli Stati Uniti, Purdue è entusiasta di essere un’università leader nel settore dei semiconduttori attraverso il Microelectronic Commons Hub, il consorzio SCALE, l’alleanza dei semiconduttori USA-Giappone e altro ancora. Questa partnership con imec si svilupperà come un momento strategicamente cruciale nel crescente ecosistema dei semiconduttori nel cuore del silicio.” ha affermato Mung Chiang, Presidente della Purdue.

La collaborazione dell’Università del Michigan con imec riunisce le industrie automobilistica e dei semiconduttori in un momento e in un luogo importanti. Per mantenere le promesse più rivoluzionarie della mobilità avanzata, dobbiamo sviluppare soluzioni di semiconduttori più affidabili, efficienti dal punto di vista energetico e potenti, adatte ai trasporti di domani“, ha affermato Santa Ono, presidente dell’Università del Michigan. “Siamo grati a imec per aver catalizzato questo sforzo ed entusiasti di mettere a disposizione i nostri decenni di ricerca e competenza per portarlo avanti”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui