giovedì, Aprile 18, 2024
HomeAZIENDEDopo un anno tormentato, NXP mette a segno una trimestrale coi fiocchi

Dopo un anno tormentato, NXP mette a segno una trimestrale coi fiocchi

Anche per NXP Semiconductors il 2020 è stato un anno dai due volti: un primo semestre caratterizzato da una forte contrazione del business dovuto alla pandemia che ha investito la maggior parte dei mercati mondiali, e una seconda parte dell’anno con un forte rimbalzo della domanda che – prevede NXP – continuerà anche per il 2021.

È quanto traspare dai dati finanziari presentati ieri sera dopo la chiusura delle borse e che riguardano l’ultimo trimestre dell’anno e il bilancio finale del 2020.

Nel quarto trimestre, i ricavi sono stati di 2,5 miliardi con un aumento del 9% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e dell’11% su base sequenziale.

Durante l’intero 2020 il fatturato ha raggiunto 8,612 miliardi di dollari, in calo del 3%, rispetto ai 8,877 miliardi del 2019.

Nel trimestre l’utile lordo è stato di 1,288 miliardi in aumento del 7% rispetto ad un anno fa e del 18% su base sequenziale; durante l’intero anno l’utile lordo ha raggiunto i 4,235 miliardi, in calo dell’8% rispetto al 2019.

Durante il 2020 la società ha generato un free cash flow (non GAAP) di 2,094 miliardi.

Di seguito il prospetto con tutte le principali voci di bilancio:

Fonte: NXP Semiconductors.

Nonostante un 2020 tumultuoso, i ricavi associati alle principali aree di crescita strategica hanno subito un’accelerazione nel corso dell’anno. Abbiamo continuato a mantenere investimenti mirati in programmi di ricerca e sviluppo critici, che assicureranno il successo a lungo termine dell’azienda, controllando allo stesso tempo le spese non essenziali, con conseguente solida redditività operativa e forte flusso di cassa. Durante tutto l’anno, la nostra priorità numero uno è stata garantire la sicurezza e la salute di tutti i nostri dipendenti. Siamo estremamente orgogliosi della loro adattabilità, dedizione e duro lavoro di fronte alle avversità“, ha affermato Kurt Sievers, Presidente e CEO di NXP.

Durante il quarto trimestre del 2020, NXP ha riacquistato 1,8 milioni di azioni per un costo totale di $ 257 milioni e pagato dividendi in contanti per 105 milioni. Per l’intero anno 2020, NXP ha riacquistato 4,8 milioni di azioni per un costo totale di 627 milioni e pagato dividendi in contanti per 420 milioni.

Per il prossimo trimestre, NXP prevede vendite per 2,550 miliardi (+26%) rispetto all’anno scorso con un margine lordo di 1,331 miliardi pari al 52,2% delle vendite.

Fonte: NXP Semiconductors.

Da segnalare che, in concomitanza con la diffusione dei dati finanziari, Peter Kelly, attuale Chief Financial Officer di NXP, ha notificato alla società la sua intenzione di ritirarsi da NXP a partire dal Febbraio 2022.

Durante l’euforica giornata di borsa di ieri, il titolo NXP ha guadagnato il 6,89% a quota 171,53 dollari ma nel dopoborsa, dopo la diffusione del report finanziario, è arretrato di circa 3 punti percentuali.