lunedì, Maggio 20, 2024
HomeAZIENDEAttualitàCristiano Amon nominato CEO di Qualcomm

Cristiano Amon nominato CEO di Qualcomm

Prende il posto di Steve Mollenkopf che va in pensione dopo 26 anni di attività in azienda.

Il Consiglio di Amministrazione di Qualcomm ha scelto all’unanimità Cristiano Amon come successore di Steve Mollenkopf nel ruolo di CEO, a partire dal 30 giugno 2021. Mollenkopf ha informato il Consiglio la sua decisione di andare in pensione dopo 26 anni di attività nella società. Amon, che lavora in Qualcomm dal 1995, ricopre attualmente il ruolo di Presidente della Società. Mollenkopf continuerà il suo impiego presso Qualcomm come consulente strategico.

Mollenkopf, 52 anni, è diventato CEO nel marzo 2014. Ha iniziato la sua carriera come ingegnere e, per quasi tre decenni, ha contribuito a definire e guidare la strategia e la roadmap tecnologica di Qualcomm. Il suo lavoro ha contribuito a rendere Qualcomm leader nel settore degli smartphone, prima col 3G, e poi nel 4G e, attualmente nel 5G; ha anche supervisionato l’espansione in nuovi segmenti quali Internet of Things (IoT), RF Front End e Automotive. È stato anche determinante per l’ascesa della società come fornitore di tecnologia per smartphone. Inoltre, Mollenkopf ha guidato con successo Qualcomm attraverso una serie di circostanze e sfide straordinarie, lasciando una società con ottime prospettive di crescita per il futuro.

Steve Mollenkopf (cortesia Qualcomm)

Sono immensamente orgoglioso di tutto ciò che abbiamo realizzato in Qualcomm e della posizione di cui gode attualmente l’azienda quale leader mondiale nelle tecnologie wireless“, ha affermato Mollenkopf. “Con il nostro modello di business e la nostra leadership nel 5G, questo è il momento giusto per Cristiano per assumere la leadership aziendale e presiedere quella che io considero la più grande opportunità nella storia della società. Cristiano ha guidato lo sviluppo della nostra strategia 5G, dalla roadmap tecnologica alla sua diffusione e promozione. È stato anche la figura chiave e motore della strategia di Qualcomm per espandere e diversificare la nostra attività oltre il mobile, in nuovi segmenti come Automotive, RF Front-End e IoT. Qualcomm è ben posizionata per il futuro e sono fiducioso che con Cristiano come CEO, la Società continuerà a inventare tecnologie all’avanguardia e creare valore per tutti i nostri azionisti“.

Steve ha attraversato circostanze senza precedenti durante il suo mandato, affrontando nei suoi sette anni come CEO più di quanto la maggior parte dei leader debba affrontare nell’intera carriera“, ha affermato Mark McLaughlin, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Qualcomm. “Sotto la guida di Steve, la Società è rimasta concentrata e ha creato un immenso valore per gli azionisti, inventando tecnologie chiave che guidano la crescita economica e migliorano la vita. A nome dell’intero Consiglio di Qualcomm, voglio ringraziare Steve per la visione e la leadership durante la sua attività di CEO e per aver guidato quella che sono fiducioso sarà una transizione senza soluzione di continuità. Cristiano è stata la logica scelta avendo egli  una profonda conoscenza dell’azienda, relazioni molto forti con il nostro ecosistema di partner, e la visione strategica per portare avanti la società. È un leader autentico, che ha svolto un ruolo fondamentale nel successo dell’azienda. Non vediamo l’ora di lavorare insieme a lui per guidare l’azienda attraverso la sua prossima fase di crescita“.

Amon, 50 anni, è Presidente di Qualcomm Incorporated da gennaio 2018. In questo ruolo, è responsabile del settore dei semiconduttori (QCT) di Qualcomm, che include le attività Mobile, RF Front End, Automotive e IoT nonché le operazioni globali della Società.

Amon ha guidato l’espansione e la diversificazione del business tra settori e clienti, ha supervisionato la strategia 5G di Qualcomm e per quasi 15 anni ha guidato lo sviluppo di una roadmap di prodotto leader. Amon ha inoltre supervisionato l’esecuzione di successo di M&A per aumentare le capacità di Qualcomm e accelerare la crescita in aree chiave, tra cui RF Front End, Connettività e Networking. Amon è entrato a far parte di Qualcomm nel 1995 come ingegnere e ha ricoperto diverse posizioni di leadership tecnica e commerciale durante la sua presenza in Qualcomm. Amon ha un B.S. in Electrical Engineering e un dottorato honoris causa da UNICAMP, Università statale di Campinas, Brasile. È anche co-Chairman del World Economic Forum IoT Council.

Sono onorato di essere stato nominato prossimo CEO di Qualcomm e apprezzo la fiducia che Steve e il consiglio hanno in me“, ha affermato Amon. “Qualcomm è un’azienda incredibile. Siamo in prima linea nell’innovazione da decenni e non vedo l’ora di mantenere questa posizione in futuro. Oltre a guidare l’espansione del 5G nei dispositivi tradizionali e oltre i dispositivi mobili, Qualcomm è destinata a svolgere un ruolo chiave nella trasformazione digitale di numerosi settori poiché le nostre tecnologie diventano essenziali per connettere qualsiasi cosa al cloud. La necessità delle nostre soluzioni non è mai stata così visibile e la nostra posizione di leadership non è mai stata così evidente. Non vedo l’ora di lavorare con i nostri 41.000 dipendenti nel mondo per creare tecnologie che rivoluzionano il modo in cui le persone vivono, lavorano e si connettono tra loro“.