mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeAZIENDETektronix annuncia una versione migliorata degli oscilloscopi a segnali misti Serie 5

Tektronix annuncia una versione migliorata degli oscilloscopi a segnali misti Serie 5

Supporto per le misure di Power Integrity e riduzione dei tempi richiesti per il debug e la validazione sono le caratteristiche salienti dei nuovi oscilloscopi. 

Tektronix ha annunciato il lancio della più recente versione dei suoi oscilloscopi a segnali misti Serie 5. Grazie ai numerosi miglioramenti apportati, i nuovi MSO (Mixed Signal Oscilloscope) assicurano una versatilità ancora maggiore, pur mantenendo tutte quelle caratteristiche particolarmente apprezzate dai progettisti di tutto il mondo, tra cui elevata fedeltà delle forme d’onda, ampie funzionalità di analisi di spettro e flessibilità di accesso al segnale.

Basata sulle prestazioni e sui livelli di integrità che hanno decretato il successo degli MSO della Serie 5 originale, la versione B si distingue per gli aggiornamenti focalizzati sulle esigenze degli utilizzatori, a partire dal nuovo ingresso di trigger ausiliario che consente agli utenti di sincronizzare l’oscilloscopio con un segnale esterno senza utilizzare nessuno dei 4, 6 oppure 8 canali di ingresso disponibili sullo strumento. Per quanto riguarda il generatore di funzioni/arbitrare integrato (opzionale), la massima frequenza in uscita è raddoppiata, passando da 50 a 100 MHz, per consentire la generazione di segnali con frequenza più elevata, utili ad esempio per misure di impedenza o diagrammi di Bode. Si tratta di caratteristiche estremamente importanti per eseguire verifiche rapide ed esaustive dell’integrità della potenza delle reti PDN (Power Distribution Network – reti di distribuzione della potenza).

Per soddisfare le esigenze dei progettisti che lavorano e collaborano all’esterno di un laboratorio, gli MSO Serie 5 versione B supportano i nuovi tool per l’analisi offline e l’archiviazione dei dati su cloud. Il software per PC TekScope consente l’analisi dei dati relativi alle forme d’onda visualizzate sull’oscilloscopio senza la necessità di essere fisicamente vicini allo strumento. Nell’oscilloscopio sono integrati controlli che permettono il salvataggio in TekDrive, la soluzione per l’archiviazione su cloud della società con la semplice pressione di un tasto. Gli utenti possono salvare in modo molto semplice i dati delle forme d’onda sul cloud, consentendo ai vari team di lavorare e collaborare in qualsiasi parte del globo si trovino.

“Il setup dell’MSO Serie 5 è realmente intuitivo” – ha dichiarato Wyatt Callister, Associate Test Engineer, Product Support Development presso gli Schwizer Eingineering Laboratories. “Mentre la navigazione tra i menu presenti negli oscilloscopi delle precedenti generazioni poteva risultare abbastanza difficoltosa, i tasti di questo nuovo oscilloscopio, di ampie dimensioni, ricchi di informazioni e funzionali, si sono rivelati molto utili. Ho apprezzato particolarmente la continua evoluzione dell’offerta Tektronix e il miglioramento delle caratteristiche che sono state appena rilasciate”.

Un processore più veloce contribuisce non solo ad aumentare la rapidità di risposta dei controlli, ma anche a supportare le nuove e più complesse misure che saranno aggiunte nel prossimo futuro.

Tra le altre caratteristiche, queste le più importanti:

  • Un nuovo display più luminoso che assicura una maggior nitidezza, mostrando in modo chiaro i dettagli delle forme d’onda campionate dai convertitori A/D a 12 bit dello strumento.
  • La modalità “History” (Cronologia) che sfrutta la memoria più ampia della versione B, consentendo agli utenti di acquisire migliaia di eventi di trigger e riesaminarli in modo semplice per individuare eventi di interesse.
  • Disco SSD (Solid State Drive) il quale assicura che tutti i dati dell’utente siano archiviati su un’unità rimovibile. Si tratta di una caratteristica importante nei laboratori dove l’integrità dei dati di misura assume un’importanza critica (mission-critical).

Siamo particolarmente lieti di introdurre il più recente aggiornamento di una delle nostre serie di prodotti più innovativa” – ha detto Suchi Srinivasan, Product Line General Manager di Tektronix. “La nuova versione B della Serie 5 si distingue per il funzionamento particolarmente intuitivo e la possibilità di eseguire misure avanzate che i team possono utilizzare dovunque si trovino grazie alla nostra soluzione software per l’archiviazione su cloud Tekdrive”.

La versione B rappresenta un aggiornamento degli MSO Serie 5 originali, introdotti nel 2017 e che hanno ottenuto ottimi riscontri da parte dei progettisti, i quali hanno apprezzato il display di ampie dimensioni e l’integrazione di un’interfaccia utente di tipo touchscreen che supporta le funzionalità di pinch (allargamento e rimpicciolimento con due dita), drag (trascinamento) e swipe (scorrimento). Sia la Serie 5 originale sia la nuova Serie 5 versione B sono corredate con sonde passive a bassa capacità con banda passante fino a 1 GHz e supportano un’ampia gamma di sonde, tra cui sonde per linee di alimentazione (power rail) e sonde isolate come le sonde isolate IsoVu, che permettono di eliminare le interferenze di modo comune mediante l’isolamento ottico.

Dal momento dell’introduzione della Serie 5 originale, Tektronix ha rilasciato 16 aggiornamenti firmware, ognuno dei quali ha permesso di aggiungere nuove funzionalità che globalmente hanno contribuito ad ampliare le applicazioni di misura degli strumenti in aree quali decodifica di protocolli seriali, analisi di azionamenti e analisi dello spettro RF.

Disponibilità

Gli MSO della Serie 5 B sono già disponibili su scala globale, con prezzi variabili su base regionale. Per assicurare i possessori dei nuovi oscilloscopi Serie 5 B contro danni di natura accidentale, Tektronix ha lanciato un’offerta promozionale che prevede uno sconto sul prezzo della polizza “Total Protection Service” nel caso venga sottoscritta insieme all’acquisto dello strumento. Ulteriori informazioni sugli MSO Serie 5 B sono disponibili al seguente link.