giovedì, Novembre 30, 2023
HomeIN EVIDENZASecondo TrendForce i prezzi delle NAND Flash entreranno in una flessione ciclica...

Secondo TrendForce i prezzi delle NAND Flash entreranno in una flessione ciclica nel 2022 a causa della modesta crescita della domanda

Secondo TrendForce – società di consulenza e ricerche di mercato – i prezzi contrattuali dei prodotti NAND Flash dovrebbero subire un calo compreso tra lo 0 e il 5% nel quarto trimestre 2021 a causa del rallentamento della domanda. Pertanto, l’attuale ripresa ciclica dei prezzi delle NAND Flash, durerà solo per due trimestri consecutivi.

Guardando al futuro, i piani di espansione della capacità dei fornitori di NAND Flash saranno influenzati dalle prospettive sulle tendenze future e dalla fornitura di altri componenti non di memoria. Allo stesso tempo, si dovrà prestare attenzione alla proiezione della domanda. Al momento, è probabile che i fornitori di NAND Flash riducano le proprie attività di espansione della capacità per il 2022, prevista in aumento del 31,8% su base annua. La domanda annuale per il prossimo anno, è prevista in aumento del 30,8%. Con la domanda superata dall’offerta e l’intensificarsi della concorrenza tra i fornitori di prodotti di livello superiore, il mercato NAND Flash probabilmente subirà una flessione ciclica dei prezzi nel 2022.

Il mercato mobile

Per quanto riguarda il mercato degli smartphone, Trend Force prevede che la persistente carenza di componenti, inclusi chipset e driver IC, aggraverà il calo delle spedizioni di smartphone durante la tradizionale bassa stagione del primo trimestre 2022. Per quanto riguarda la capacità di archiviazione media dei telefoni, un driver di crescita è la serie iPhone, che sta adottando per la prima volta una soluzione da 1 TB. Ciò incoraggerà i marchi nel campo Android a seguire l’esempio e ad avere una soluzione da 1 TB presente nei futuri modelli di punta che verranno rilasciati nel 2022, aumentando così leggermente la quota di spedizione di soluzioni ad alta densità. Inoltre, i marchi nel campo Android si concentreranno sulla spinta di modelli con 256 GB o 512 GB in risposta all’aggiornamento dello spazio di archiviazione di Apple per la gamma iPhone di quest’anno.

Il mercato dei notebook

Per quanto riguarda questo mercato, gli ordini di notebook entreranno in un periodo di correzione al ribasso nel 2022 rispetto al picco di crescita registrato nel 2021, poiché le vaccinazioni sempre più diffuse porteranno a un graduale allentamento delle attuali restrizioni. Sebbene il ritorno della forza lavoro negli uffici fisici abbia generato una domanda al rialzo di notebook aziendali,  la domanda di notebook consumer e Chromebook, che sono altamente dipendenti dal settore dell’istruzione, subirà un forte calo. Tenendo conto di questi fattori, TrendForce prevede una modesta crescita del 23,2% su base annua della domanda di bit SSD dei clienti nel 2022, inferiore alla crescita nel 2021.

Il mercato dei server

Per quanto riguarda il mercato dei server, si prevede che l’approvvigionamento continuo di server nel 2022 aumenterà le spedizioni annuali di macchine di circa il 4,5% su base annua. In particolare, la capacità di archiviazione media degli SSD aziendali dovrebbe registrare una crescita più significativa il prossimo anno rispetto agli anni precedenti a causa del rilascio graduale di nuove piattaforme CPU server con supporto PCIe Gen 4, che presenta più corsie PCIe destinate al trasferimento dati SSD. Queste nuove CPU avranno anche aggiornamenti sostanziali in termini di numero di core e potenza di elaborazione. L’adozione di SSD aziendali di grande capacità consente ai server dotati di tali CPU di ottenere prestazioni di elaborazione migliorate e, a sua volta, consente ai CSP di ridurre il numero di nodi server necessari, ottimizzando così il costo di costruzione del data center.

In termini di applicazioni, la domanda di calcolo da parte di AI e big data continuerà a crescere e questa crescita contribuirà anche all’aumento della capacità di archiviazione media degli SSD aziendali il prossimo anno. Oltre ai suddetti sviluppi, il rilascio della piattaforma Sapphire Rapids di Intel, che supporta PCIe Gen 5, comporterà un ulteriore aumento della velocità di trasferimento dei dati SSD aziendali, nonché della capacità di archiviazione media, che dovrebbe aumentare del 33,5% su base annua nel 2022.

I prezzi medi delle NAND Flash non hanno mostrato flessioni significative per due anni consecutivi dal 2020. Allo stesso tempo,  la crescita complessiva della domanda di bit NAND Flash è stata notevole, con in una crescita annuale dei ricavi NAND Flash di oltre il 20% YoY sia nel 2020 che nel 2021. Guardando al 2022, l’aumento YoY della domanda di bit NAND Flash diminuirà a causa dell’elevata base di confronto di quest’anno. Si prevede che il mercato NAND Flash entrerà in un periodo di flessione dei prezzi, con un calo di oltre il 18%. Sebbene un tale calo compensi l’aumento della spedizione di bit, le entrate annuali di NAND Flash probabilmente aumenteranno solo del 7% nel 2022, la crescita più bassa su base annua in tre anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

NOMINE

DISTRIBUZIONE

PARTNERSHIP