mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAZIENDEInfineon semplifica l'autenticazione sicura IoT da dispositivo a cloud con il servizio...

Infineon semplifica l’autenticazione sicura IoT da dispositivo a cloud con il servizio CIRRENT Cloud ID

Immagine: Infineon Technologies

Infineon Technologies ha lanciato CIRRENT Cloud ID, un servizio che automatizza il provisioning dei certificati cloud e l’autenticazione IoT da dispositivo a cloud. Il servizio di facile utilizzo estende la sicurezza e rende le attività più semplici e sicure dal chip al cloud, riducendo al contempo l’investimento complessivo per le aziende. Cloud ID è l’ideale per le società che utilizzano dispositivi connessi al cloud nei settori industriale, consumer, sanitario, medico e manifatturiero.

Le aziende di prodotti IoT hanno lottato per anni per semplificare la produzione, la sicurezza e il provisioning“, ha affermato Rob Conant, Vice President Software and Ecosystem di Infineon. “Cloud ID si basa sulla forte capacità di Infineon nella sicurezza integrata, combinata con i servizi cloud CIRRENT, per estendere la catena di fiducia dal chip al cloud, affrontando i problemi di produzione, sicurezza e provisioning in modo unitario. Aiutiamo i nostri clienti a risparmiare denaro, tempo e personale senza scendere a compromessi sulla sicurezza“.

In passato, le aziende che producevano dispositivi IoT spesso scendevano a compromessi tra complessità e sicurezza IT: potevano scegliere soluzioni complesse e costose con moduli di sicurezza hardware (HSM) nelle loro linee di produzione e processi IT sicuri, oppure potevano scegliere soluzioni più semplici che erano più facili e meno costose da implementare ma avevano notevoli difetti di sicurezza. Cloud ID di Infineon spezza questo paradigma fornendo sicurezza crittografica con un meccanismo di consegna dei certificati basato su cloud, semplificando i processi di produzione.

Cloud ID presenta molteplici vantaggi rispetto agli approcci tradizionali; tra questi:

  • Semplifica i processi di produzione, mantenendo la capacità di avere certificati individuali senza complessi sistemi e processi IT
  • Fornisce sicurezza a chiave asimmetrica che sfrutta la sicurezza affidabile di Infineon e la forza dei certificati X.509 senza complesse infrastrutture
  • Viene fornito con il provisioning automatico nel cloud. Gli utenti possono configurare una connessione cloud-to-cloud e il provisioning con un cloud privato, un cloud pubblico o AWS IoT Core
  • Fornisce agli utenti la possibilità di monitorare, tracciare e controllare la registrazione e il provisioning
  • Riduce il costo complessivo dell’investimento, i costi non ricorrenti e i costi operativi di un HSM.

Come funziona l’ID cloud

Cloud ID è facile e veloce da configurare. L’utente configura un account CIRRENT gratuito e configura la connessione cloud-to-cloud tra il servizio CIRRENT Cloud ID e il suo Product Cloud. Un lotto di chip compatibili con Cloud ID, contenente certificati X.509, viene consegnato al luogo di produzione, dove un tecnico li registra utilizzando uno smartphone. I certificati X.509 vengono forniti automaticamente al cloud. Gli utenti possono accedere alla console CIRRENT per scaricare i propri certificati, controllare e tenere traccia delle registrazioni e del provisioning.

Oltre a CIRRENT Cloud ID, le offerte di servizi software CIRRENT di Infineon includono CIRRENT loT Network Intelligence (INI) e CIRRENT Mobile App Intelligence (MAI).

Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link.