mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAZIENDERobusto incremento delle vendite e degli utili di NXP Semiconductors nel terzo...

Robusto incremento delle vendite e degli utili di NXP Semiconductors nel terzo trimestre 2021

Interno dello stabilimento NXP di Austin.

Sembra una fotocopia di quella di STMicroelectronics, la trimestrale presentata il 1° novembre da NXP Semiconductors: entrate in crescita anno su anno di oltre il 20%, discreto incremento delle vendite rispetto al trimestre precedente e utili schizzati all’insù. E come ST, nei giorni seguenti alla diffusione della trimestrale, il titolo NXP ha guadagnato in Borsa oltre il 10%.

Una conferma, dunque, del momento felice della stragrande maggioranza dei produttori di semiconduttori, nonostante le difficoltà dovute al COVID-19, alla logistica globale e agli approvvigionamenti di materie prime.

I produttori di semiconduttori sono riusciti nell’ultimo anno ad incrementare il numero di chip prodotti, aumentando il fatturato e gli utili; questi ultimi sono cresciuti ancor di più grazie ad un miglioramento del margine lordo che, nel caso di NXP, è passato dal 48,1% dell’anno scorso al 55,3 % di oggi.

Ma entriamo nel dettaglio del trimestre chiuso il 3 ottobre. NXP ha registrato vendite per 2,9 miliardi di dollari, in crescita del 26,2 percento su base annua mentre l’utile netto è aumentato del 64% (dato non-GAAP, più significativo a causa delle poste straordinarie); rispetto al trimestre precedente le vendite sono aumentate del 10%.

La seguente tabella riporta le principali voci del trimestre 3Q 2021:

Il flusso di cassa dalle operazioni è stato 924 milioni di dollari, con investimenti netti in conto capitale di 200 milioni e con conseguente flusso di cassa libero (non GAAP) di 724 milioni; negli ultimi 12 mesi la società ha remunerato gli azionisti con 1,3 miliardi di dollari mediante pagamento di dividendi e riacquisto di azioni proprie.

NXP ha realizzato un fatturato del terzo trimestre di 2,9 miliardi, in crescita del 26% rispetto al periodo dell’anno fa e migliore rispetto al punto medio della nostra guida. Nel complesso, l’adozione da parte dei clienti dei nostri ultimi prodotti e le tendenze della domanda a lungo termine nei nostri mercati finali rimangono a livelli senza precedenti. Continuiamo a intraprendere ulteriori azioni per garantire la fornitura ai nostri clienti, il che è alla base della nostra fiducia in una solida crescita nel resto del 2021 e fino al 2022“, ha affermato Kurt Sievers, Presidente e Amministratore delegato di NXP.

Per quanto riguarda la suddivisione delle entrate per categorie di prodotto, l’incremento maggiore ha riguardato il settore automotive con vendite nel trimestre pari a 1,455 miliardi di dollari, in crescita del 51% rispetto allo scorso anno.

La seguente tabella illustra invece le previsioni per l’ultimo trimestre dell’anno con vendite che, nel valore medio, dovrebbero salire a 3 miliardi di dollari (+5% sequenziale e +20% nel confronto su base annua); gli utili del periodo sono previsti a 758 milioni di dollari contro i 711 conseguito nel Q3 2021.Dopo la diffusione della trimestrale il titolo NXP è salito di circa 6% ed ha continuato la sua corsa durante la settimana. Negli ultimi 30 giorni il titolo è cresciuto di oltre il 15%, con un trend molto simile a quello di STMicroelectronics e di Infineon, gli altri due principali produttori europei di semiconduttori.