giovedì, Maggio 23, 2024
HomeMERCATINews semiconduttori e mercati del 11 febbraio 2021

News semiconduttori e mercati del 11 febbraio 2021

AMERICA & GLOBAL

Titoli tecnologici in evidenza, giovedì 11 febbraio 2021, alla borsa americana, con gli indici che hanno chiuso contrastati dopo una giornata di leggere oscillazioni attorno alla parità.

Continua, in ogni caso, il momento positivo, sostenuto ieri dai dati sulla disoccupazione, con le nuove richieste di sussidi che sono scese a 793 mila unità.

Anche il forte aumento degli utili evidenziato dalle trimestrali rilasciate in questi giorni ha contribuito a mantenere positivo il sentiment di borsa.

Alla fine della giornata di contrattazioni il Dow Jones ha perso lo 0,023% a quota 31.430,70 punti, l’S&P 500 ha guadagnato lo 0,17% a quota 3.916,38 punti e il Nasdaq Composite è salito dello 0,38% a quota 14.025,77 punti. Entrambi questi due indici hanno nuovamente battuto i precedenti record.

Poco mossi i titoli dei big tecnologici, quello che guadagna di più è Twitter che sale dell’1,17% a quota 68,56 dollari.

Giornata particolarmente positiva, invece, per i titoli dell’industria dei semiconduttori il cui indice, il PHLX Semiconductor (SOX), compie un balzo del 3,45% chiudendo a 3.180,84 punti, nuovo record assoluto.

In particolare evidenza i titoli delle aziende del settore delle macchine e dei materiali per la produzione di semiconduttori, sulla scia dell’attuale forte domanda di nuova capacità produttiva. Continua infatti la carenza di chip e gli IDM e le fonderie cercano di fare funzionare a pieno regime le linee di produzione in attesa di ampliare gli impianti esistenti.

Questo è il motivo per il quale, ieri, KLA Corporation ha guadagnato il 9,03%, Lam Research è salita del 7,46%, Applied Materials è cresciuta del 6,72% e TSMC ha guadagnato il 4,09%, solo per citare alcune aziende.

Tra le società di maggior “peso” continua il momento positivo per NVIDIA che guadagna il 3,30% a quota 610,03 dollari, toccando il suo massimo storico.

Guadagna molto anche Micron Technology che sale del 5,02% e Microchip Technology che guadagna il 3,95%.

Infine, Intel ritorna sopra quota 60 dollari (60,66 dollari per la precisione) guadagnando il 2,19%.

 

ASIA

Chiuse per festività tutte le principali borse con l’eccezione di Hong Kong il cui indice guadagna lo 0,45% a quota 30.173,57 punti, nuovo record storico.

Continua la rimonta, all’interno di questo paniere, di SMIC, la più importante foundry cinese che guadagna il 4,05% a quota 25,70 HKD; sale anche del 2,19% Xiaomi, altra società fortemente penalizzata nelle settimane scorse dalle sanzioni americane.

 

EUROPA

Chiudono in lieve rialzo le borse europee con l’eccezione dei titoli dell’industria dei semiconduttori che, sulla scia di New York, mettono a segno consistenti aumenti.

STMicroelectronics guadagna il 3,57% a quota 34,85 Euro, Infineon Technologies avanza del 3,58% a quota 35,19 Euro mentre l’olandese ASML sale del 3,52%.

Alla borsa americana guadagna il 3,25% NXP Semiconductors mentre a quella di Zurigo avanza del 3,03% l’austriaca ams.

Immagine: ams AG.

Proprio ams ha lanciato ieri i sensori di immagine della serie 4LS a scansione lineare caratterizzati da una risoluzione più elevata.

L’uso di telecamere dotate di sensori 4LS aiuterà gli operatori delle fabbriche intelligenti a mantenere i più elevati standard di controllo di qualità, aumentando al contempo il volume della produzione.

Disponibili nelle versioni con risoluzioni 10K e 15K, i sensori di immagine 4LS dispongono di quattro canali Red/Green/Blue/Clear che scansionano fino a 120.000 linee al secondo. La serie 4LS offre ai progettisti di sistemi flessibilità per soddisfare i diversi requisiti applicativi. Ciascuna delle quattro linee può essere controllata in modo indipendente o simultaneamente, conytrollando l’acquisizione di immagini a colori. I produttori di fotocamere possono anche implementare la funzionalità TDI digitale 4:1 (Time Delay and Integration) per ottenere un’elevata qualità dell’immagine in condizioni di scarsa illuminazione o per eseguire l’ispezione di oggetti ad alta velocità. Inoltre, i sensori offrono la scelta di un’uscita LVDS a 8 bit o 12 bit per fornire il migliore compromesso tra qualità dell’immagine e velocità.

L’introduzione di nuovi sensori di immagine a scansione lineare più veloci e ad alta risoluzione crea una nuova opportunità per i produttori di telecamere industriali e gli sviluppatori di sistemi di visione artificiale che possono aggiungere valore ai loro prodotti consentendo una maggiore produttività e un’ispezione ottica più efficace in applicazioni quali: ispezione di stampa, ispezione di superfici continue, controllo di qualità per alimenti, ispezione di display e ispezione di vetri.