lunedì, Maggio 20, 2024
HomeAZIENDEAttualitàIntel investirà 3,5 miliardi di dollari per espandere la  produzione nel sito...

Intel investirà 3,5 miliardi di dollari per espandere la  produzione nel sito del New Mexico

L’investimento nel campus di Rio Rancho è rivolto al supporto delle tecnologie avanzate di confezionamento dei semiconduttori con package 3D.

Intel Corporation investirà 3,5 miliardi di dollari nel proprio insediamento a Rio Rancho, New Mexico, per migliorare ed espandere le proprie attività di produzione mediante tecnologie avanzate di confezionamento dei semiconduttori, tra cui Foveros, la tecnologia di packaging 3D di Intel. Si prevede che l’investimento pluriennale creerà almeno 700 posti di lavoro ad alta tecnologia e 1.000 posti di lavoro nell’edilizia e sosterrà altri 3.500 posti di lavoro nello Stato. Le attività di pianificazione sono già iniziate, con la costruzione che verrà ultimata entro la fine del 2021.

“Un elemento chiave di differenziazione per la nostra strategia IDM 2.0 è la nostra indiscussa leadership nel packaging avanzato, che ci consente di abbinare differenti chip per fornire i migliori prodotti. Stiamo riscontrando un enorme interesse per queste trecnologie da parte del mercato, soprattutto in seguito all’introduzione della nostra nuova iniziativa intel Foundry Services. Siamo orgogliosi di aver investito in New Mexico per più di 40 anni e vediamo che il nostro campus di Rio Rancho continua a svolgere un ruolo fondamentale nella rete di produzione globale di Intel così come nella nostra nuova era di IDM 2.0 ” ha dichiarato Keyvan Esfarjani, vicepresidente senior di Intel e direttore generale della produzione e delle operazioni.

L’avanzata tecnologia di packaging 3D Foveros consente a Intel di costruire processori con elementi di elaborazione impilati verticalmente, piuttosto che fianco a fianco, fornendo prestazioni maggiori in un ingombro ridotto. Consente inoltre a Intel di combinare e abbinare chip di elaborazione per ottimizzare i costi e l’efficienza energetica. Il passaggio da system-on-chip a “system on package” consentirà a Intel di soddisfare le crescenti esigenze di prestazioni di elaborazione per l’intelligenza artificiale, il 5G e l’edge.

La rete globale di Intel ofre un vantaggio competitivo che consente l’ottimizzazione del prodotto, minori costi e la resilienza della fornitura. Investire nelle operazioni di produzione dell’azienda è una componente chiave della strategia IDM 2.0 di Intel recentemente annunciata. Le tecnologie attualmente sviluppate e prodotte presso il sito di Rio Rancho – tecnologia Intel Optane, bridge di interconnessione multi-die integrata e tecnologia fotonica al silicio  – svolgono un ruolo importante nella nuova era di innovazione dell’azienda, semplificando e ottimizzando l’area di memoria dei  semiconduttori, il packaging e connettività.

L’investimento di 3,5 miliardi di dollari di Intel nel New Mexico creerà 700 nuovi posti di lavoro nei prossimi tre anni e farà del campus di Rio Rancho l’hub nazionale della società per la produzione avanzata di semiconduttori“, ha affermato il governatore del New Mexico Michelle Lujan Grisham. “Questa iniziativa evidenzia i vantaggi della legislazione introdotta quest’anno che espande il Local Economic Development Act (LEDA),  generando posti di lavoro di alta qualità e ben pagati per il New Mexico. Lo Stato e Intel hanno una partnership che dura da 40 anni e oggi, con innovativi strumenti di sviluppo economici e con la cresecnte domanda globale di questa tecnologia, possiamo celebrare una nuova generazione di lavoratori e la crescita del lavoro nello stabilimento di produzione di Intel nel New Mexico“.

Intel ha investito circa 16,3 miliardi di dollari dal 1980 nei suoi insediamenti del New Mexico e attualmente impiega più di 1.800 persone in questo stato. Nel 2019 l’impatto economico annuale nello Stato è stato di 1,2 miliardiu di dollari.

Intel si impegna a garantire anche in questa area gli impegni di responsabilità aziendale e ad affrontare le esigenze della comunità. L’azienda acquista energia rinnovabile per soddisfare il 100% del suo consumo di elettricità nel New Mexico e investe in misure di risparmio energetico. Per raggiungere il suo obiettivo di raggiungere un consumo idrico netto positivo entro il 2030, Intel ha finanziato due progetti di ripristino dell’acqua a beneficio del New Mexico. Negli ultimi cinque anni, i dipendenti hanno offerto volontariamente 106.000 ore di lavoro e Intel e la Fondazione Intel hanno donato oltre 8,5 milioni di dollari a sostegno delle scuole e delle organizzazioni non profit del New Mexico.