mercoledì, Maggio 29, 2024
HomeAZIENDEAttualitàIntel ha comunicato l’intenzione di quotare la sua divisione Mobileye specializzata in...

Intel ha comunicato l’intenzione di quotare la sua divisione Mobileye specializzata in sistemi di guida autonoma

Il Consiglio di amministrazione di Intel ha deciso all’unanimità di scorporare e quotare la divisione Mobileye entro la metà del 2022 tramite un’offerta pubblica iniziale (IPO). Secondo la società, l’iniziativa creerà nuovo valore per gli azionisti di Intel e la società indipendente potrà sviluppare tutte le proprie potenzialità e cogliere appieno tutte le opportunità di un mercato in rapida espansione.

Intel intende mantenere la quota di maggioranza di Mobileye e continuare la partnership strategica con la società, collaborando a progetti avanzati nel campo dell’informatica applicata al settore automobilistico. Le ricerche più recenti indicano che nel 2030 la quota di semiconduttori sarà pari al 20% dei componenti totali di un veicolo della fascia premium.

Il management della società sarà quello attuale, con il prof. Amnon Shashua che continuerà a ricoprire il ruolo di CEO dell’azienda. Moovit, acquisita di recente, così come i team Intel che lavorano allo sviluppo di lidar e radar e di altri progetti simili entreranno a fare parte della nuova società.

Nei quattro anni trascorsi dall’acquisizione di Mobileye da parte di Intel, Mobileye ha registrato una forte crescita dei ricavi, realizzato numerose innovazioni tecniche ed effettuato consistenti investimenti volti a risolvere i problemi scientifici e tecnologici più difficili per preparare l’implementazione della guida autonoma su larga scala.

L’acquisizione di Mobileye da parte di Intel è stata un grande successo. Mobileye ha messo a segno fatturati record con un incremento dei ricavi nel 2021 superiore del 40% rispetto al 2020, evidenziando i vantaggi per entrambe le società dell’attuale partnership” ha dichiarato il CEO di Intel Pat Gelsinger. “Amnon e io abbiamo deciso che un’IPO offre la migliore opportunità per sfruttare il potenziale di Mobileye e sbloccare valore per gli azionisti.”

Mobileye è un marchio leader globale nei sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) e nelle soluzioni di guida autonoma, un mercato in evoluzione e in rapida crescita che sta trasformando la mobilità di persone e merci a livello globale. Nel 2021, Mobileye ha spedito il suo 100 milionesimo SoC EyeQ, ha condotto programmi di test per veicoli autonomi (AV) in numerose città degli Stati Uniti, Europa e Asia, ha presentato il suo robotaxi e si è assicurata 41 nuovi programma ADAS in collaborazione con più di 30 case automobilistiche globali.

Le attività di Mobileye spaziano dalla tecnologia di assistenza alla guida di base fino ai sistemi di assistenza alla guida di nuova generazione e ai sistemi di guida completamente autonoma. La società ha anche stretto molteplici accordi per i programmi Mobility-as-a-Service (MaaS) a partire dal 2023, così come accordi per la produzione di autovetture e veicoli commerciali dotati dei sistemi di guida autonoma di Mobileye a partire dal 2024.

Mobileye ha realizzato una forte crescita e colto nuove opportunità da quando è entrata a far parte della famiglia Intel, triplicando le spedizioni annuali di chip, le entrate e il numero di dipendenti”, ha affermato Amnon Shashua, fondatore e CEO di Mobileye. “Il comune percorso con Intel continua a fornire a Mobileye preziose risorse tecniche e un valido supporto che ha prodotto forti entrate insieme a un importante flusso di cassa col quale siamo in grado di finanziare le nostre attività di ricerca e sviluppo. La stretta collaborazione tecnologica tra Intel e Mobileye continuerà a fornire valide piattaforme per i nostri clienti“.

L’impegno a lungo termine di Intel nel mercato automobilistico è sottolineato dai programmi annunciati di recente, tra cui l’Intel Foundry Services Accelerator con una importante quota destinata all’industria automobilistica. Intel continuerà a supportare Mobileye con risorse tecniche e avanzate tecnologie nel campo dei sensori, mentre la forza di Mobileye nel settore automobilistico consentirà a Intel di continuare a cogliere le opportunità per i semiconduttori offerte dal mercato in rapida crescita del settore automobilistico.

La portata globale di Intel, insieme alla sua capacità di offrire una catena di approvvigionamento geograficamente diversificata, una rete di produzione globale e l’esperienza nei sensori radar, lidar e nel software, consentiranno a Mobileye di trarre vantaggio dalla partnership con Intel.

Mobileye, fondata in Israele, è stata quotata nel 2014 e nel 2017 è stata acquisita da Intel per 15 miliardi di dollari. Intel, che attualmente possiede il 100% delle azioni, ha dichiarato che non ha intenzione di cedere il controllo della società. Una decisione finale sull’IPO – condizioni e tempistiche – dipenderà anche dall’andamento dei mercati azionari.

Intel, in qualità di azionista di maggioranza, continuerà a consolidare completamente Mobileye e l’annuncio di voler quotare la società non dovrebbe avere un impatto sugli obiettivi finanziari di Intel per il 2021.