martedì, Marzo 5, 2024
HomeAZIENDEToshiba introduce nuovi fotoaccoppiatori con elevata corrente di picco in uscita

Toshiba introduce nuovi fotoaccoppiatori con elevata corrente di picco in uscita

Il package SO6L ultra-sottile permette un facile aggiornamento per ridurre l’altezza nei progetti nuovi ed esistenti

Toshiba Electronics ha introdotto due fotoaccoppiatori (TLP5705H e TLP5702H), alloggiati in un sottile package SO6L, da utilizzare come gate driver isolati per IGBT/MOSFET con piccola e media capacità. I dispositivi robusti sono ideali per applicazioni in apparecchiature industriali tra cui inverter, servoazionamenti AC, inverter fotovoltaici (PV) e gruppi di continuità (UPS).

Il TLP5705H è il primo prodotto di Toshiba a fornire una corrente di uscita di picco nominale di ±5,0A in un package SO6L sottile, mentre il TLP5702H presenta una corrente di uscita di picco nominale di ±2,5A. Utilizzando questi nuovi fotoaccoppiatori nei progetti, sistemi quali inverter di piccola e media capacità e servoazionamenti AC che utilizzano circuiti tampone per l’amplificazione di corrente sono ora in grado di pilotare i propri IGBT/MOSFET direttamente dal fotoaccoppiatore. Ciò elimina la necessità di qualsiasi circuito tampone e al contempo semplifica la progettazione, riduce il numero di componenti e consente la miniaturizzazione.

Il package SO6L offre un ingombro di appena 10,0mm x 3,84mm e può essere montato sulla piazzola PCB di un package SDIP6 convenzionale, rendendo agevole l’aggiornamento verso gli attuali fotoaccoppiatori Toshiba, come il TLP700H.

Con un’altezza di soli 2,3mm (max.), il package SO6L è più sottile dell’attuale SDIP6 alto 4,25mm. Ciò offre una maggiore flessibilità per il posizionamento dei componenti e ne consente inoltre il montaggio sul retro di un PCB o l’utilizzo laddove i vincoli fisici impongono limiti all’altezza disponibile. Nei casi in cui è richiesta una piedinatura di dimensioni maggiori, le sigle TLP5702H (LF4) e TLP5705H (LF4) designano componenti con prestazioni elettriche identiche, alloggiate in un package SO6L (LF4) con una distanza dei pin più ampia.

Tutti i nuovi fotoaccoppiatori operano con una tensione di alimentazione (VCC) compresa tra 15 e 30VDC e offrono un ritardo di propagazione di soli 200ns. I dispositivi funzionano tutti in un intervallo di temperature compreso tra -40°C e +125°C che li rende ideali per applicazioni industriali e altri ambienti gravosi.

I nuovi prodotti sono già disponibili in volumi di produzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui