lunedì, Maggio 27, 2024
HomeAZIENDESungrow utilizza moduli Infineon per realizzare l'inverter di stringa FV da 1500...

Sungrow utilizza moduli Infineon per realizzare l’inverter di stringa FV da 1500 VDC più potente al mondo, ben 352 kW

Sungrow_SG350HX. Immagine: Infineon Technologies

Con il lancio dell’ultimo inverter di stringa per impianti fotovoltaici da 1500 V SG350HX, Sungrow offre una nuova soluzione leader di mercato con una potenza di uscita massima di 352 kW. Rispetto all’inverter di ultima generazione di Sungrow, il nuovo inverter offre un aumento significativo della potenza di uscita di circa il 40 percento. L’inverter utilizza componenti di potenza di Infineon Technologies che contribuiscono a questo aumento delle prestazioni: i moduli di potenza EasyPACK personalizzati e dotati del nuovo MOSFET CoolSiC e il diodo CoolSiC di ultima generazione, tutti componenti che utilizzano la tecnologia proprietaria TRENCHSTOP.

Sungrow si impegna a spianare la strada alla carbon neutrality globale con continue innovazioni tecnologiche. Stiamo accelerando i nostri passi per realizzare la missione aziendale di ‘Energia pulita per tutti’“, ha affermato James Wu, vicepresidente di Sungrow. “Per renderla possibile, il nuovo SG350HX ridefinisce l’inverter di stringa ad altissima potenza e aiuta i clienti di Sungrow a ridurre il costo dell’energia“.

Siamo molto lieti di continuare la nostra proficua collaborazione con Sungrow e sfruttare la nostra esperienza tecnologica nel settore delle energie rinnovabili“, ha affermato il Dr. Peter Wawer, Presidente della Divisione Industrial Power Control di Infineon. “Sfruttare la nostra esperienza in tecnologia e produzione ci consente di personalizzare le soluzioni in base alle esigenze dei clienti, fornendo al tempo stesso un supporto completo durante la fase di avviamento“.

L’inverter supporta un rapporto DC/AC fino a 1.8 ed è altamente compatibile con moduli ad alta efficienza di grandi dimensioni da 182 mm e 210 mm, con una corrente di ingresso massima di 20 A. Ciò consente di utilizzare moduli solari con potenze nominali di 600 W e superiori. Il dispositivo può funzionare stabilmente in condizioni di rete estremamente deboli.

Con un peso di soli 110 kg, l’inverter è dotato di dodici MPPT (Maximum Power Point Tracking) a 40 A. Con due stringhe collegate a un MPPT, non c’è il rischio di una connessione al contrario della stringa. Ognuno contribuisce ad aumentare la densità di potenza di circa il 28 percento rispetto alla generazione precedente. Grazie alla tecnologia di raffreddamento ad aria forzata intelligente e alla protezione IP66, la soluzione può essere installata in ambienti difficili.

Ulteriori informazioni sui prodotti Infineon destinati alla transizione energetica sono disponibili al seguente link.