lunedì, Maggio 20, 2024
HomeIN EVIDENZASecondo l’associazione SEMI, la ripresa dell’industria globale dei semiconduttori è già iniziata

Secondo l’associazione SEMI, la ripresa dell’industria globale dei semiconduttori è già iniziata

SEMI: la ripresa è già iniziata

Nel rapporto “Semiconductor Manufacturing Monitor” preparato insieme a TechInsights, SEMI prevede che il mercato globale dei semiconduttori si riprenderà del terzo trimestre 2023 per poi crescere in maniera robusta nel 2024.

L’industria manifatturiera globale dei semiconduttori è sulla buona strada per la ripresa nel quarto trimestre del 2023, ponendo le basi per una crescita continua nel 2024. Lo annunciato oggi SEMI, l’associazione tra le aziende e i professionisti del settore, nella pubblicazione del Semiconductor Manufacturing Monitor del terzo trimestre del 2023, redatta con la collaborazione di TechInsights.

SEMI prevede che il mercato globale dell’elettronica registrerà un incremento del 22% su base annua, che si aggiungerà alla crescita del 7% registrata nel terzo trimestre del 2023. Per quanto riguarda i circuiti integrati, le vendite aumenteranno del 4% su base sequenziale dopo essere migliorate del 7% nel terzo trimestre del 2023, con la domanda finale che crescerà ancora e le scorte di magazzino che si normalizzeranno.

Scende il tasso di utilizzo degli impianti

Nonostante il miglioramento del mercato dell’elettronica e dei circuiti integrati, gli indicatori della produzione di semiconduttori rimangono deboli. I tassi di utilizzo delle fabbriche e le spese in conto capitale continuano a diminuire nella seconda metà di quest’anno. Nel complesso, SEMI prevede che le spese in conto capitale sui segmenti non legati ai chip di memoria supereranno quelle del 2022, con gli investimenti che anche in questo caso stanno iniziando a indebolirsi. Le spese in conto capitale totali nel quarto trimestre del 2023 saranno simili ai livelli di spesa del quarto trimestre del 2020.

Mentre le vendite complessive di beni strumentali per la produzione di semiconduttori stanno diminuendo in linea con le spese in conto capitale, la contrazione della spesa per attrezzature per la produzione di wafer si è rivelata molto inferiore a quanto previsto per quest’anno. Inoltre, SEMI prevede che le vendite di apparecchiature back-end aumenterà nel quarto trimestre del 2023.
Cresceranno anche le vendite di wafer.

I commenti

Mentre i mercati dei semiconduttori hanno registrato un calo anno su anno negli ultimi cinque trimestri, si prevede che nel quarto trimestre del 2023 la crescita a/a riprenderà a salire poiché i tagli alla produzione si sono fatti strada attraverso la catena di approvvigionamento”, ha affermato Boris Metodiev, Direttore dell’analisi di mercato presso TechInsights. “D’altra parte, le vendite di apparecchiature front-end hanno registrato risultati migliori rispetto al mercato dei circuiti integrati, sostenute dagli incentivi governativi e dal riempimento degli arretrati, forza che dovrebbe continuare l’anno prossimo”.

Nonostante i bassi tassi di utilizzo degli stabilimenti e il rallentamento delle spese in conto capitale nella seconda metà del 2023, prevediamo che la fatturazione delle apparecchiature di back-end raggiungerà il minimo nel quarto trimestre del 2023”, ha affermato Clark Tseng, Direttore senior di Market Intelligence presso SEMI. “Ciò segnerà un’importante svolta per l’industria manifatturiera dei chip, segnalando una ripresa dalla crisi con slancio crescente nel 2024”.