domenica, Luglio 21, 2024
HomeMERCATINews semiconduttori e mercati del 30 aprile 2021

News semiconduttori e mercati del 30 aprile 2021

AMERICA & GLOBAL

Si prendono una breve pausa le borse americane – venerdì 30 aprile 2021 – dopo una settimana, tutto sommato, positiva.

La borsa archivia un altro buon mese, con l’economia in forte crescita, nessun problema sul fronte del mercato obbligazionario, petrolio e cambio stabili, mercato del lavoro in ripresa, altri aiuti statali in arrivo, pandemia sotto controllo e utili societari superiori alle aspettative.

Sull’altro piatto della bilancia pesano i timori per un possibile aumento delle aliquote fiscali e per l’espandersi della pandemia in alcune aree del globo, in particolare in India e in Brasile.

I mercati azionari americani sembrano propensi a prendersi un momento di pausa, con le attuali valutazioni che hanno già scontato tutte queste buone notizie. Per un ulteriore aumento dei corsi, salvo specifici titoli, ci vorrebbero notizie di maggior impatto anziché le ormai scontate piccole e continue variazioni su tutti i fronti, da tempo date per scontate.

Venerdì sera il Dow Jones chiude a 33.874 punti, in calo dello 0,54%, l’S&P 500 perde lo 0,72% a quota 4.181 punti e il Nasdaq Composite arretra dello 0,85% a quota 13.962 punti.

Tra i tecnologici, da segnalare il pesante calo di Twitter (-15,16%) dopo che la società ha segnalato un possibile rallentamento nella crescita degli utenti.

Perdono quasi tutte le altre aziende da Alphabet (-1,64%) a Microsoft (-1,64%), da Apple (-1,51%) a Facebook (-1,40%). In controtendenza Tesla, con un guadagno di ben il 4,79% a quota 709,44 dollari e Netflix (+0,88%).

Amazon, che ieri aveva presentato una trimestrale da record, ha chiuso a 3.467,42 dollari in calo dello 0,11%. Anche in questo caso, evidentemente, i mercati avevano già scontato i buoni risultati della società.

Sulla scia delle perdite generalizzate di giornata, chiude a 3.108 punti, in calo del 2,92% l’indice dei semiconduttori, il PHLX Semiconductor (SOX).

Il titolo peggiore è Skyworks Solutions che perde l’8,35% dopo la diffusione, giovedì sera, del report relativo al primo trimestre 2021 con utili e ricavi in forte crescita. Per questo motivo un calo così consistente risulta inspiegabile.

Perdono parecchio anche II-VI Incorporated (-6,66%), IPG Photonics (-6,28%), Qorvo (-5,70%) e ON Semiconductor (-4,88%).

In calo anche i titoli più importanti del paniere: Intel (-1,29%), TSMC (-1,98%), NVIDIA (-2,06%), Micron (-2,26%) e Qualcomm (-2,72%).
 

ASIA

Tutte negative le borse asiatiche dopo la diffusione dei dati economici cinesi che evidenziano come lo slancio dell’economia di quel paese stia perdendo vigore. Tra le cause, anche la carenza di semiconduttori e i problemi alla catena di approvvigionamento che stanno creando ritardi e un aumento dei costi.

In Cina l’indice Shanghai Composite perde lo 0,81% mentre a Shenzhen l’indice Composite perde lo 0,29%.

In forte calo l’Hang Seng di Hong Kong che perde l’1,97% a quota 28.724 punti, appesantito dalle perdite dei titoli tecnologici. Alibaba perde il 2,77%, Tencent l’1,35%, Xiaomi il 2,19%, Baidu il 2,37% e SMIC lo 0,60%.

Perde lo 0,83% il KOSPI coreano, così come il Nikkei 225 che chiude a 28.812 punti (-0,83%).

Tutti molto negativi gli indici delle aziende di semiconduttori con l’eccezione di Renesas che, dopo la presentazione del bilancio trimestrale, guadagna il 3,24%.

Arretrano invece Murata (-3,55%), Tokyo Electron (-2,11%), Rohm (-2,61%), Advantest (-1,43%) e Toshiba (-1,85%).

In settimana Murata ha presentato una serie di misuratori da pannello DC sviluppati per applicazioni di misura di tensione e corrente industriali e di laboratorio. La serie miniaturizzata DMR35 richiede un’alimentazione compresa tra 9 e 32 VDC.

Immagine: Murata Corporation

Il display dispone di una barra grafica e di un tradizionale indicatore numerico a 3,5 cifre.

Adatti per un foro di montaggio di 2,25 pollici, i display possono sostituire molti dei più diffusi misuratori da pannello analogici; la serie presenta una protezione IP66 sulla superficie anteriore quando viene utilizzata l’apposita guarnizione.

La combinazione di una indicazione analogica con quella digitale fornise una risposta rapida, adatta anche alle grandezze che cambiano rapidamente. Nella versione per la misura di tensione, questi display sono in grado di leggere valori compresi tra 0 e 50 VDC, ± 5 VDC e ± 50 VDC; come misuratori di corrente, la gamma di valori è compresa tra 50µAe 25A con resistori shunt interni e tra 5 e 500A con shunt esterni..

Grazie alla tecnologia proprietaria, alla possibilità di personalizzazione, al design di prodotto e alle tecniche di assemblaggio, la linea DMR35 offre i più alti livelli di prestazioni e affidabilità del settore. Il risultato finale è una soluzione leader della categoria che offre facilità di lettura e accuratezza ad un prezzo  interessante“, ha affermato Bill Smith, Product Line Management, Murata Power Solutions. Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link.
 

EUROPA  

Borse europee deboli dopo la diffusione dei dati relativi al PIL del primo trimestre da parte di Eurostat, con cali generalizzati in tutti i paesi europei.

Lo STOXX Europe 600 perde lo 0,31%, l’FTSE MIB lo 0,56% a quota 24.278 punti.

Tutti negative le performance delle società europee di semiconduttori, in particolare di STMicroelectronics che, dopo aver guadagnato l’1,66% l’altro ieri dopo la pubblicazione della trimestrale, venerdì lascia sul terreno il 4,24% a quota 31,16 euro.

Più modeste le perdite delle altre aziende, con Infineon Technologies che arretra dello 0,34% a quota 33,56 euro, ASML che perde lo 0,29%, ams che arretra dell’1,06% e NXP Semiconductors che perde l’1,67%.

Per quanto riguarda i prodotti, Infineon Technologies ha presentato la sua ultima famiglia di gate driver isolati EiceDRIVER 2L-SRC Compact (1ED32xx) in un fattore di forma compatto.

Immagine: Infineon Technologies

La famiglia di gate driver è disponibile in un package wide body da 8 mm per garantire una facile progettazione; i driver integrano un controllo della velocità di rotazione a due livelli, che migliora notevolmente l’efficienza del sistema. Grazie all’alta tensione e alle elevate capacità di sicurezza, la famiglia di prodotti è adatta per applicazioni con requisiti di isolamento esigenti, come gli azionamenti industriali da 1700V. Inoltre, è un abbinamento perfetto per applicazioni in sistemi solarigruppi di continuità e ricarica di veicoli elettrici.

La famiglia 1ED32xx ottimizza il circuito del gate driver per bilanciare la riduzione di dv / dt e le interferenze elettromagnetiche (EMI) durante l’avvio e con funzionamento con carico leggero, oltre a ridurre al minimo le perdite di commutazione durante il funzionamento con carico elevato. La velocità di variazione può essere adattata “al volo” durante il funzionamento, consentendo di ottimizzare la potenza di uscita del sistema senza modificare la BOM e senza compromettere il comportamento EMI.

La famiglia di gate driver fornisce correnti di pilotaggio di 10 e 18 A. Include anche un morsetto Miller consigliato per evitare accensioni parassite nei sistemi che utilizzano lo spegnimento a 0 V.

Con valori nominali di tensione fino a 2300 V, supporta sistemi con tensione di funzionamento superiore a 1200 V. I prodotti sono certificati UL 1577 e VDE 0884-11 (isolamento rinforzato), garantiscono una sicurezza superiore e una lunga vita operativa.

La famiglia EiceDRIVER 2L-SRC Compact è già disponibile mentre le schede di valutazione EVAL-1ED3241MX12H e EVAL-1ED3251MX12H lo saranno presto.

Ulteriori informazioni sono disponibile al seguente link.