lunedì, Maggio 27, 2024
HomeMERCATINews semiconduttori e mercati del 3 marzo 2021

News semiconduttori e mercati del 3 marzo 2021

AMERICA & GLOBAL

Seduta molto negativa, mercoledì 3 marzo 2021, alla borsa americana, alle prese con il dato relativo ai nuovi posti di lavoro creati a febbraio, appena 117 mila contro i 225mila previsti, ma soprattutto con il tasso d’interesse sui titoli di Stato che è tornato a salire con il rendimento dei buoni del Tesoro USA a 10 anni che è passato all’1,469% dall’1,413% di martedì.

Ancora una volta a farne le spese sono stati i titoli tecnologici il cui indice di riferimento, il Nasdaq Composite ha perso il 2,70% scendendo sotto quota 13mila, precisamente a 12.997,75 punti. Più contenute le perdite del Dow Jones che chiude a 31.270,09 punti, in calo dello 0,39%, e dell’S&P500 che arretra dell’1,31% a quota 3.819,72 punti.

Tra i tecnologici, ancora una volta la peggiore è stata Tesla che perde il 4,84% a quota 653,20 dollari seguita da Twitter, in calo del 3,81% a 70,86 dollari.

Perdono parecchio anche Alphabet (-2,57%), Microsoft (-2,70%), Apple (-2,45%) e Facebook (-1,39%).

Anche l’indice dell’industria dei semiconduttori, il PHLX Semiconductor (SOX), perde parecchio, il 3,11% a quota 2.975,58 punti.

Peggio dell’indice fanno, tra gli altri, Xilinx (-4,96%), NVIDIA (-4,49%), AMD (-3,89%) e Qualcomm (-3,47%).

Limitano le perdite Intel (-2,19%), ON Semiconductor (-1,86%) e Applied Materials (-1,85%). L’unico titolo che non chiude in rosso è CMC Materials che guadagna l’1,38% dopo che la società ha aumentato l’importo del dividendo dell’ultimo trimestre e ha annunciato un programma di riacquisto di azioni proprie per 150 milioni di dollari.

Ieri sera, dopo la chiusura delle contrattazioni, Marvell Technology ha diffuso i dati finanziari relativi al trimestre chiuso al 30 gennaio 2021 (Q4 2021).

I ricavi netti nel quarto trimestre sono stati di 798 milioni di dollari, superiori di un punto rispetto alle previsioni della società rilasciate il 3 dicembre 2020. L’utile netto (non GAAP) per il quarto trimestre dell’anno fiscale 2021 è stato di 201 milioni corrispondenti a 0,29 dollari per azione diluita. Il flusso di cassa è stato di 158 milioni.

Abbiamo conseguito prestazioni eccezionali per l’anno fiscale 2021, con una robusta crescita dei ricavi del 10%, guidata dalla nostra attività di networking che è cresciuta del 22%, grazie ai settori 5G e Cloud“, ha affermato Matt Murphy, Presidente e CEO di Marvell.

Per il prossimo trimestre, Marvell prevede ricavi netti compresi tra 760 e 840 milioni di dollari e un utile per azione compreso tra 23 e 31 centesimi di dollaro.

I buoni risultati di Marvell – che l’anno scorso ha acquisito Inphi per 10 miliardi di dollari e che conta di completare l’integrazione della società di San Josè entro quest’anno – non sono stati particolarmente apprezzati dal mercato. Il titolo, dopo aver perso in giornata il 4,8% sulla scia del sell-off che ha colpito ieri i titoli tecnologici, ha perso un ulteriore 4,5% nell’after hour.

Per quanto riguarda i nuovi prodotti, AMD ha presentato oggi la scheda grafica Radeon RX 6700 XT, con risoluzione 1440p.

Immagine: AMD

La scheda sfrutta la rivoluzionaria architettura di gioco RDNA 2, dispone di 96 MB di AMD Infinity Cache ad alte prestazioni, 12 GB di memoria GDDR6 ad alta velocità, AMD Smart Access Memory e altre tecnologie avanzate per soddisfare le richieste sempre crescenti dei giochi moderni.

La scheda grafica AMD Radeon RX 6700 XT offre prestazioni di gioco fino a 2 volte superiori per una serie di titoli selezionati rispetto alle schede grafiche di vecchia generazione, consentendo incredibili prestazioni 1440p e una fedeltà visiva mozzafiato.

Sfruttando queste incredibili prestazioni, più di 40 system builder e OEM dovrebbero lanciare a breve PC desktop ad alte prestazioni alimentati dalla nuova scheda grafica. HP dovrebbe aggiornare due sistemi di gioco desktop questa primavera – HP OMEN 25L e 30L – con schede grafiche AMD Radeon RX 6700 XT e processori desktop AMD Ryzen serie 5000.

La scheda grafica AMD Radeon RX 6700 XT è basata sulla tecnologia di processo a 7 nm e sull’architettura di gioco AMD RDNA 2, progettata per offrire la combinazione ottimale di prestazioni ed efficienza energetica. Ulteriori caratteristiche e capacità includono:

  • AMD Infinity Cache: I 96 MB di cache sul die della GPU forniscono una larghezza di banda fino a 2,5 volte superiore allo stesso livello di potenza delle architetture tradizionali per fornire prestazioni di gioco più elevate.
  • Memoria AMD Smart Access: sblocca prestazioni più elevate quando si accoppiano schede grafiche AMD Radeon RX serie 6000 con AMD Ryzen 5000 o processori desktop Ryzen serie 3000 e schede madri AMD serie 500. Fornire ai processori AMD Ryzen l’accesso alla memoria grafica GDDR6 ad alta velocità può offrire un aumento delle prestazioni fino al 16%.
  • VRAM GDDR6 ad alta velocità da 12 GB – Progettata per gestire i carichi di crescenti texture e le maggiori esigenze visive dei giochi moderni, la nuova scheda grafica con 12 GB di memoria GDDR6 consente ai giocatori di alimentare facilmente i complessi giochi di oggi e di domani.
  • AMD FidelityFX – Integrato in più di 40 giochi, AMD FidelityFX è un toolkit open source per il miglioramento visivo dei giochi dedicato agli sviluppatori e disponibile gratuitamente su AMD GPUOpen. Ottimizzato per la grafica AMD Radeon, include una solida raccolta di effetti di illuminazione, ombre e riflessi rasterizzati che possono essere integrati nei giochi più recenti con un sovraccarico minimo delle risorse.
  • DirectX Raytracing (DXR) – Le schede grafiche basate su architettura AMD RDNA 2 sono ottimizzate per fornire illuminazione, ombre e riflessi realistici in tempo reale con DXR, offrendo un’esperienza di gioco straordinaria. Se accoppiato con AMD FidelityFX, gli sviluppatori possono combinare effetti rasterizzati e ray tracing per fornire un equilibrio ideale tra qualità dell’immagine e prestazioni di gioco.
  • AMD Radeon Anti-Lag: ora con supporto per DirectX 12 API, AMD Radeon Anti-Lag riduce i tempi di risposta da input a display, rendendo i giochi più reattivi e offrendo un vantaggio competitivo nel gameplay.
  • AMD Radeon Boost: Ora con supporto per Variable Rate Shading, AMD Radeon Boost offre un aumento delle prestazioni fino al 27% durante gli scenari di gioco in movimento veloce, riducendo dinamicamente la risoluzione dell’immagine o variando i tassi di ombreggiatura per diverse regioni di un fotogramma, aumentando framerate e fluidità, rafforzando la reattività praticamente senza alcun impatto percettivo sulla qualità dell’immagine.

Da parte sua, Microchip Technology ha annunciato la disponibilità di FPGA PolarFire qualificati sia per la specifica Automotive Electronics Council Q100 (AEC-Q100) Grado T2 (da -40 °C a 125 °C TJ ) che per temperatura militare (da -40 °C a 125 °C TJ ).

Immagine: Microchip Technology

Queste offerte estendono la leadership di Microchip nelle soluzioni programmabili a basso consumo anche ai mercati più esigenti e ad alta affidabilità. Con i loro vincoli di natura termica e dimensionale, le applicazioni automobilistiche, industriali e militari implementate in ambienti difficili richiedono soluzioni che offrano efficienza in termini di potenza e spazio, nonché un elevato grado di sicurezza. Gli FPGA PolarFire offrono funzionalità di sicurezza su chip che consentono comunicazioni sicure, un flusso di bit crittografato e una catena di fornitura protetta crittograficamente, garantendo soluzioni a prova di manomissione per questi segmenti di mercato.

A differenza degli FPGA basati su SRAM, i dispositivi Microchip possono funzionare senza ventole di raffreddamento e in alcuni casi senza dissipatori di calore, semplificando la progettazione termica del sistema e creando nuove opportunità per progetti più piccoli e leggeri. Ciò è particolarmente importante nelle applicazioni automobilistiche, dal rilevamento degli angoli ciechi, ai sistemi di avviso di cambio di corsia, alle telecamere di bordo. Inoltre, l’ampio intervallo di temperatura dei dispositivi di grado militare, insieme all’avanzata sicurezza, consente agli sviluppatori di aggiungere più potenza di elaborazione all’interno di ambienti termicamente ristretti come quelli che si trovano nei sistemi d’arma avanzati.

Gli FPGA PolarFire necessitano fino al 50% di potenza in meno rispetto alle soluzioni concorrenti. La famiglia di dispositivi spazia da 100K Logic Elements (LE) a 500K LE e dispone di ricetrasmettitori 12,7G.
 

ASIA

Tutte ampiamente positive le borse asiatiche ma con i titoli tecnologici e dei semiconduttori, salvo eccezioni, che non riescono ad approfittare del momento positivo, replicando l’andamento incerto del mercato americano.

Guadagnano molto le borse cinesi con l’indice Shanghai Composite che sale dell’1,95% e l’Hang Seng che mette a segno un incremento di ben il 2,70% a quota 29.880,42 punti. Da tempo l’ex colonia britannica è oggetto di un ingente flusso di capitali dalla Cina che spinge all’insù le quotazioni; neppure l’incremento della tassazione sulle transazioni è riuscito a fermare l’attuale trend rialzista che però non ha interessato i titoli tecnologici rimasti al palo.

Anche l’indice della borsa coreana ha chiuso in terreno positivo con un guadagno dell’1,29%. Ancora in evidenza il produttore di memorie SK Hynix che guadagna l’1,73% (+24% da inizio anno).

L’indice Taiex di Taiwan guadagna l’1,66% spinto dalle buone performance di TSMC (+2,13%) e Media Tek (+3,33%).

Più modesto il guadagno del Nikkei 225 giapponese che sale dello 0,51%; arretrano tutti i titoli dei semiconduttori, con Renesas che perde il 3,48%.

 

EUROPA

Contrastati i mercati europei con i titoli tecnologici in affanno sulla scia di quanto sta accadendo a Wall Street. L’indice della borsa di Milano arretra dello 0,16% a quota 23.046,77 punti.

Perdono tutti i produttori europei di semiconduttori: STMicroelectronics arretra dell’1,04% a quota 30,40 euro mentre Infineon Technologies chiude a 34,50 Euro in calo dell’1,58%.
In calo anche l’olandese ASML (-1,58%) e l’austriaca ams (-0,15%).