lunedì, Maggio 20, 2024
HomeEVENTILa prima edizione online di Embedded World si chiude con 13.441 visitatori

La prima edizione online di Embedded World si chiude con 13.441 visitatori

Numeri neppure lontanamente paragonabili alle precedenti edizioni in presenza, ma va comunque apprezzato lo sforzo degli organizzatori tedeschi per mantenere vivo lo spirito del più importante evento al mondo dedicato all’elettronica embedded.

Da abituali frequentatori della manifestazione di Norimberga, possiamo affermare che l’unica cosa che ci è mancata quest’anno – con l’evento che si è tenuto in modalità online – sono stati i Bratwurst e le Rotbier, non certo le novità di prodotto, le presentazioni e gli incontri.

Come era logico aspettarsi, il numero degli espositori è stato pari ad 1/3 circa rispetto a quelli che solitamente animano Embedded World, ma c’è da dire che tutti i big erano presenti.

Tra gli aspetti positivi di un’edizione digitale come quella di quest’anno, la minore stanchezza dovuta alle lunghe camminate tra i padiglioni che ci ha consentito di seguire con più attenzione gli eventi e le presentazioni; inoltre la necessità di dover programmare con maggiore attenzione tutte le attività, ci ha permesso di seguire molti più eventi del solito, grazie anche al fatto che quest’anno la manifestazione è stata “spalmata” su 5 giorni.

A questo proposito, ricordiamo che tutte le presentazioni, le tavole rotonde e i panel saranno disponibili online fino al 30 giugno 2021.

È stata sicuramente all’altezza della situazione la piattaforma digitale utilizzata: dopo un approccio iniziale difficoltoso, durato non più di qualche minuto, tutto è filato liscio durante i 5 giorni dell’evento, con una qualità audio e video impeccabile e con la connessione che non è mai caduta.

Anche le due Conferenze, quella dedicata all’elettronica embedded e quella sui Display sono state all’altezza di quelle degli anni passati con circa 800 persone che hanno seguito le presentazioni e i seminari.

Per il settore embedded globale, Embedded World è un momento molto importante per il dialogo professionale tra esperti, soprattutto nelle attuali circostanze. La partecipazione in gran numero di rappresentanti del settore da tutto il mondo, il feedback positivo degli espositori e il dialogo continuo durante l’evento, confermano che Embedded World 2021 DIGITAL è stato un clamoroso successo per la comunità embedded. Insieme ai protagonisti industriali, non vediamo l’ora che arrivi la prossima edizione di Embedded World programmata a Norimberga dal 15 al 17 marzo 2022 e che ci sia la possibilità di incontraci di persona“, ha dichiarato Benedikt Weyerer, Director Exhibitions embedded world.

Come detto, all’evento hanno partecipato 301 espositori tra cui STMicroelectronics, Arm, Intel, Microsoft e tanti altri che hanno presentato le rispettive aziende sui profili aziendali e fornito informazioni su prodotti e soluzioni. Le funzioni di chat e videochiamata sono state ampiamente utilizzate da tutti i partecipanti facilitando i confronti tra espositori e visitatori.

Una vasta gamma di presentazioni, tavole rotonde, panel di esperti e keynote ha offerto ai partecipanti una panoramica aggiornata degli sviluppi attuali e delle innovazioni di prodotto dei sistemi embedded. Cinque gruppi di esperti hanno esplorato gli argomenti “Embedded Artificial Intelligence”, “Safety and Security”, “Embedded Vision”, “Connectivity”, e “Diversity as a factor in successful innovation”. Cinque keynote di rappresentanti di primo piano del mondo industriale come il CEO di Infineon, il dottor Reinhard Ploss, hanno fornito informazioni sulle tendenze e le sfide globali del settore. Per i partecipanti dei mercati statunitense e cinese, il programma di supporto includeva anche slot speciali programmati per adattarsi ai rispettivi fusi orari.

Come già riportato, quest’anno il premio “embedded award 2021” per il miglior prodotto embedded è andato a Maxim Integrated. L’azienda è stata premiata da una giuria di esperti per il suo microcontrollore a bassa potenza MAX78000, un processore Arm Cortex-M4 a bassissima potenza con microcontrollore basato su FPU con acceleratore di rete neurale. Il presidente della giuria, il professor Axel Sikora, ha elogiato la forza innovativa alla base di questo sviluppo.

Come al solito, grande interesse ha riscosso l’Embedded World Conference che quest’anno ha avuto come motto  “embedded.intelligent.systems“. Gli argomenti chiave trattati dal programma includevano IoT e connettività, sicurezza e protezione, intelligenza artificiale embedded, visione embedded e molto altro ancora. I partecipanti hanno avuto accesso a 234 presentazioni e 19 sessioni speciali.

Con 55 presentazioni, tra cui nove keynote, la Electronic displays Conference ha esplorato lo sviluppo attuale e futuro del mercato dei display. Il professor Karlheinz Blankenbach dell’Università di Pforzheim, che presiede anche il comitato consultivo della conferenza, spiega i punti salienti: “Gli argomenti Micro-LED e le interfacce touchless si sono rivelati particolarmente apprezzati dai partecipanti, così come il discorso di apertura di Paul Gray di Omnia. Ha discusso di come le nuove tecnologie di visualizzazione cambieranno il settore e ha ispirato il pubblico con le sue descrizioni di innovazioni nel settore con quantum dots e Nanorod-LED”.

Ricordiamo che tutte le presentazioni sono ancora disponibili online.

La prossima edizione di embedded world Exhibition & Conference si terrà a Norimberga dal 15 al 17 marzo 2022: naturalmente tutti si augurano che l’evento possa svolgersi in presenza come da tradizione.