martedì, Marzo 5, 2024
HomeIN EVIDENZAimec offre libero accesso alla sua fabbrica virtuale per quantificare l'impatto ambientale...

imec offre libero accesso alla sua fabbrica virtuale per quantificare l’impatto ambientale della produzione di circuiti integrati

Fabbrica virtuale imec netzero

Al di là del settore ICT, imec mira a fornire dati attendibili ed omogenei a ricercatori e politici. 

imec, uno dei più importanti poli europei di ricerca e innovazione leader mondiale nella nanoelettronica e nelle tecnologie digitali, ha lanciato una versione liberamente accessibile della sua fab virtuale imec.netzero. Lo strumento consente di quantificare l’impatto ambientale della produzione di circuiti integrati, fornendo preziose informazioni ad accademici, responsabili politici e progettisti. Con il rilascio dell’applicazione web gratuita, imec mira a supportare l’industria nella riduzione del proprio impatto ambientale, al di là della catena di fornitura dei semiconduttori.

Un processo produttivo complesso

La produzione di semiconduttori è un processo complesso con diverse implicazioni ambientali; dall’elevato consumo energetico all’utilizzo di materiali scarsi e alle emissioni di gas serra. Tenendo presente la crescita del proprio mercato e gli obiettivi dell’accordo di Parigi sul cambiamento climatico, l’industria mira a ottimizzare i processi produttivi. Tuttavia, per determinare e mitigare processi o tecnologie ad alto impatto ambientale, è necessaria una grande quantità di dati.

Questo aspetto viene affrontato nell’ambito del programma di ricerca Sustainable Semiconductor Technologies and Systems (SSTS) di imec. Un quadro collaborativo che coinvolge l’intero ecosistema dei semiconduttori; dagli utenti finali dell’elettronica alle fabbriche, alle fonderie, ai produttori di materiali e apparecchiature, in collaborazione con il mondo accademico e i governi.

La fabbrica virtuale imec.netzero

Per quantificare con precisione l’impatto ambientale della produzione di circuiti integrati, imec ha sviluppato una fabbrica virtuale chiamata imec.netzero. Questa applicazione web utilizza i dati del proprio stabilimento, confrontandoli con i dati di attrezzature, materiali e partner di altri stabilimenti. Tra questi, Air Liquide, Applied Materials, ASM, ASML, Edwards, Kurita, Lam Research, SCREEN, Tokyo Electron, GlobalFoundries, Samsung Electronics e TSMC. La fabbrica virtuale segue la metodologia di valutazione del ciclo di vita e raccoglie e analizza dati su energia, materiali, sostanze chimiche, gas e altre risorse utilizzate in ciascuna fase del processo di realizzazione di un circuito integrato. I partner possono accedere a un’applicazione software privata imec.netzero, che fornisce un’analisi dettagliata per quantificare le emissioni incorporate e altri impatti ambientali sulle tecnologie IC attuali e future, fornendo azioni tangibili.



La versione pubblica amplia il numero di utenti

Attraverso la sua versione ora pubblica di imec.netzero, imec mira a raggiungere un pubblico molto più ampio. La versione pubblica offre l’accesso agli stessi modelli fab e database di processi di imec.netzero Private. Anche se più limitata (ad esempio, limitata alle tecnologie attuali e all’ambito 1+2 del protocollo sui gas a effetto serra), questa applicazione fornisce approfondimenti unici su dati altrimenti non accessibili al pubblico. Ad esempio, è possibile generare presentazioni visive del cambiamento climatico (emissioni di CO2), del consumo di energia elettrica o dell’utilizzo totale di acqua per molteplici tecnologie logiche e di memoria (da N28 in poi), basate sulla fabbricazione in diverse aree geografiche.

Le dichiarazioni

Il nostro obiettivo è offrire dati trasparenti e di alta qualità sull’impatto ambientale della produzione di circuiti integrati. Tutto ciò al di là della catena di fornitura dei semiconduttori e del nostro programma SSTS”, spiega Cédric Rolin, responsabile del programma presso imec. “Superando la letteratura attualmente disponibile, il nostro strumento fornisce valore ai progettisti di prodotti, ai ricercatori ambientali e ai politici. Forniamo i dati sull’impatto del settore che servono ai decisori ”.

Per approfondire

Informazioni più approfondite sul programma SSTS e sulla applicazioni imec.netzero sono disponibili sul podcast 3D Incites.

Tutti gli aspetti relativi alla produzione sostenibile di circuiti integrati sono trattati dal nuovo il white paper di imec.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui