lunedì, Novembre 28, 2022
spot_img
HomeIN EVIDENZADall'imaging al rilevamento, le vendite dei Moduli Telecamera supereranno i 60 miliardi...

Dall’imaging al rilevamento, le vendite dei Moduli Telecamera supereranno i 60 miliardi di dollari entro il 2027

Lo prevede la società di ricerche di mercato Yole Intelligence nel suo rapporto “Status of the Camera Module Industry 2022 report” che offre una panoramica approfondita della catena del valore, dell’infrastruttura e degli attori del settore CCM (Camera Compact Module).

Il mercato CCM (Camera Compact Module) è cresciuto enormemente sia in volume che in ricavi dal 2018 al 2020. Ma poi, nel 2021, la crescita dei ricavi è scesa al 5,9% anno su anno, spingendo il mercato a 35,9 miliardi di dollari. Guardando al futuro, i prodotti automobilistici e di consumo sosterranno un nuovo ciclo di crescita oltre il mobile, sebbene questo rimarrà il mercato più importante. Ciò porterà a un mercato da 60,2 miliardi di dollari nel 2027, un CAGR del 9% rispetto al 2021.
In questo contesto, Yole Intelligence ha sviluppato un report dedicato per fornire dati di mercato sulle metriche e dinamiche chiave del CCM. Nel suo nuovo rapporto Status of the Camera Module Industry 2022, l’azienda, parte del gruppo Yole, offre una comprensione approfondita della catena del valore, dell’infrastruttura e degli attori del CCM e presenta approfondimenti tecnici chiave e analisi riguardanti le tendenze e le sfide tecnologiche future.

Secondo Florian Domenge, Ph.D., Senior Technology and Market Analyst all’interno della divisione Photonics & Sensing presso Yole Intelligence, parte di Yole Group, “Il metaverso guiderà sicuramente più moduli fotocamera nei prodotti di consumo. Per il settore automobilistico, l’aumento dei livelli di autonomia richiederà più telecamere. ADAS, visualizzazione e monitoraggio in cabina sono parti integranti del futuro playground. Inoltre, la crescente adozione di soluzioni endoscopiche mediche e telecamere di sicurezza aiuterà il mercato a prosperare. Il passaggio dall’imaging al rilevamento sosterrà l’industria dei moduli per fotocamere con molte altre opportunità”.


L’intera catena di approvvigionamento trarrà vantaggio da questo slancio del settore, compreso l’assemblaggio del modulo della fotocamera, il CIS, l’ottica, i set di obiettivi e i dispositivi di attuazione AF/OIS.
Nella speciale classifica dei fornitori più importanti, LG Innotek ha conseguito vendite per 10 miliardi di dollari nel 2021, beneficiando di essere il fornitore di Apple e di servire la fiorente industria delle fotocamere per autoveicoli. Al contrario, O-Film sta ancora soffrendo del divieto commerciale degli Stati Uniti sul suo partner Huawei.

Per quanto riguarda la produzione di moduli per fotocamere, le aziende cinesi e sudcoreane detengono circa il 90% del mercato.

Per quanto riguarda i CIS, i sensori di immagine CMOS, la concorrenza si è fatta più intensa. L’ecosistema è ancora dominato da leader storici come Sony, Samsung, OmniVision e STMicroelectronics, che sono forti attori nei mercati mobile e consumer. La sfida arriva da GalaxyCore, Onsemi, SK Hynix e SmartSens che stanno aumentando le loro quote nel mercato dei moduli per fotocamera.

Nel mercato delle lenti, Largan e Sunny Optical detengono oltre il 50% del mercato e lasciano gli altri concorrenti molto indietro. Nuovi protagonisti stanno comparendo nei set di obiettivi e dispositivi AF (messa a fuoco automatica), ma i player storici possiedono ancora OIS (sistemi di stabilizzazione dell’immagine) di fascia alta.

Dal lato tecnico, l’innovazione dovrebbe ridurre i dispositivi e aumentare le prestazioni di imaging e rilevamento. Sono in fase di sviluppo sensori di immagine più sensibili alla luce. L’impilamento dei wafer rimane una tendenza solida e Sony sta persino introducendo pixel a transistor a due strati, dall’impilamento di tre wafer. Il set di obiettivi viene ora aggiornato a livelli di sette o otto elementi (7p o 8p).

In arrivo anche un obiettivo da 9p. L’ottica di alta qualità richiede più obiettivi, ma l’aggiunta di vetro all’obiettivo è un altro approccio. Tuttavia, le limitazioni fisiche stanno ora rallentando il ritmo dell’innovazione. È necessario un nuovo paradigma, come le lenti a forma libera o liquide. I dispositivi Metalens sono forse l’ultima evoluzione per ridurre il costo e il volume dei moduli della fotocamera e portare nuove funzionalità. Per gli attuatori AF e OIS stanno anche comparendo approcci alternativi, come gli attuatori MEMS. La tecnologia OIS è stata aggiornata dallo spostamento dell’obiettivo allo spostamento del sensore e persino allo spostamento del modulo.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Eventi

Distribuzione

Nomine

Strumentazione

Aziende