mercoledì, Maggio 29, 2024
HomeAZIENDEArriva Veyron V2, il processore RISC-V a 192 core per data center...

Arriva Veyron V2, il processore RISC-V a 192 core per data center di Ventana Micro Systems che sfida x86 e Arm

Veyron V2 RISC-V a 192 core

L’azienda californiana ha presentato al RISC-V Summit di Santa Clara, la seconda generazione della sua famiglia Veyron di processori RISC-V per data center in grado di offrire agli hyperscaler un maggiore controllo sui propri stack hardware e software.

Veyron V2 rappresenta un passo avanti nel nostro tentativo di guidare il settore delle CPU RISC-V ad alte prestazioni pronte per una rapida adozione da parte dei clienti”, ha affermato Balaji Baktha, fondatore e CEO di Ventana. “Ciò conferma il nostro impegno verso l’innovazione dei clienti, l’accelerazione del carico di lavoro e l’ottimizzazione complessiva per ottenere le migliori prestazioni della categoria per watt per dollaro. I miglioramenti della seconda generazione di Veyron liberano l’innovazione nei data center, nel settore automobilistico, nel 5G, nell’intelligenza artificiale e nelle applicazioni client”.

L’adozione dello standard UCI-Express

Veyron V2 rappresenta un aggiornamento significativo rispetto al precedente design Veyron V1. Uno dei cambiamenti chiave della nuova versione è l’adozione dello standard Universal Chiplet Interconnect Express (UCI-Express) al posto del Bunch of Wires (BoW). Sostenuto da giganti del settore come Intel, IBM e AMD, UCI-Express offre velocità dati, larghezza di banda del bus, efficienza energetica e latenza inferiore rispetto a BoW. Risolve anche i costi di packaging e i problemi di impilamento della memoria 3D.

Secondo Ventana, Veyron V2 mostra un miglioramento delle prestazioni fino al 40%. Veyron V2 ha raddoppiato il numero di core rispetto al suo predecessore, con ciascun chiplet che ora supporta fino a 32 core e una velocità di clock di 3,6 GHz.

Questo miglioramento è stato reso possibile anche da miglioramenti significativi della microarchitettura, da un’architettura di struttura del processore ad alte prestazioni superiore, da una gerarchia della cache migliorata e dall’aggiunta di un processore vettoriale ad alte prestazioni.

Una delle caratteristiche distintive di Veyron V2 è il supporto per Domain Specific Acceleration (DSA). Questa funzionalità consente ai clienti di migliorare carichi di lavoro specifici nei propri data center integrando chiplet acceleratori personalizzati nei propri SoC. Questo livello di flessibilità è particolarmente interessante per gli hyperscaler che desiderano ottimizzare attività quali compressione, crittografia ed elaborazione di rete.



La collaborazione con Imagination Technologies

Da questo punto di vista, Ventana e Imagination Technologies hanno annunciato una partnership per fornire soluzioni SoC RISC-V best-in-class che offrano ai clienti il ​​controllo sulle loro implementazioni SoC (System-on-a-Chip) eterogenee. La partnership combina la soluzione Veyron con l’IP GPU completo di Imagination come IP integrato nei SoC o come chip/scheda GPU discreta.

Integrando la profonda esperienza di Imagination nel campo delle GPU con le CPU RISC-V ad alte prestazioni di Ventana, dimostriamo il nostro impegno nell’accelerare l’adozione di RISC-V per i clienti nei mercati mobile e automobilistico“, ha affermato Simon Beresford-Wylie, CEO di Imagination Technologies. “In qualità di fornitore IP GPU di fatto per l’ecosistema RISC-V, siamo entusiasti di estendere questa partnership con Ventana”.

Le soluzioni basate su chiplet offrono vantaggi in termini economici, accelerando il time to market fino a due anni e riducendo i costi di sviluppo fino al 75%. Le soluzioni basate su chiplet forniscono inoltre una migliore economia unitaria grazie al corretto dimensionamento di elaborazione, I/O e memoria. Le architetture componibili che sfruttano i chiplet consentono alle aziende di concentrarsi sulla propria innovazione e differenziazione per ottenere l’ottimizzazione del carico di lavoro.

Le specifiche IOMMU

Ventana ha risolto con successo un altro requisito critico per le applicazioni dei data center adottando le specifiche IOMMU (Input-Output Memory Management Unit) RISC-V. Questa funzionalità elimina la necessità di un lungo sovraccarico del software quando si accede ai dispositivi PCIe tramite macchine virtuali, con conseguenti miglioramenti significativi delle prestazioni.

Inoltre, la Veyron V2 adotta le specifiche RISC-V Vector Extension, consentendo l’integrazione di una potente unità di elaborazione vettoriale. Questa unità, con la sua ampia capacità a 512 bit e le estensioni AI Matrix, fornisce un notevole impulso ai carichi di lavoro di inferenza e intelligenza artificiale generativa.

Il supporto migliorato dell’ecosistema con l’iniziativa dell’ecosistema RISE (RISC-V Ecosystem Project) consente a V2 di implementare rapidamente soluzioni aperte, scalabili e versatili.

Domain Specific Acceleration

Veyron V2 offre anche supporto per Domain Specific Acceleration (DSA). Questa funzionalità consente ai clienti di migliorare carichi di lavoro specifici nei propri data center integrando chiplet acceleratori personalizzati nei propri SoC. Questo livello di flessibilità è particolarmente interessante per gli hyperscaler che desiderano ottimizzare attività quali compressione, crittografia ed elaborazione di rete.

Opzioni di sicurezza

Per quanto riguarda la sicurezza, Ventana ha adottato misure proattive per proteggere i dati sensibili, in particolare per quanto riguarda la mitigazione degli attacchi side-channel, come Spectre e Meltdown.

Nel panorama in continua evoluzione del settore tecnologico, una verità rimane costante: le prestazioni per watt, per socket e per dollaro guidano l’innovazione in tutto il settore”, ha affermato Patrick Moorhead, fondatore e capo analista di Moor Insights & Strategy. “Alla fine, questa equazione deve raggiungere il rack. L’annuncio dell’ultima offerta V2 di Ventana non solo si allinea con questo principio ma potrebbe stabilire un nuovo punto di riferimento per il calcolo ad alte prestazioni.”

Veyron V2 sarà disponibile nella seconda metà del 2024 e verrà offerto sotto forma di chiplet e IP. Ventana fornisce anche un kit di sviluppo software (SDK) che include un set completo di componenti software già testati sulla piattaforma RISC-V dell’azienda.