mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAcquisizioniTechnoprobe investe 50 milioni di dollari nell’acquisizione della californiana Harbor Electronics

Technoprobe investe 50 milioni di dollari nell’acquisizione della californiana Harbor Electronics

Harbor Electronics – controllata dalla cinese Shenzhen Fastprint Circuit Tech Co. – è specializzata nella produzione di circuiti stampati avanzati per il mercato del testing. L’acquisizione permetterà a Technoprobe di integrare nel proprio processo produttivo la realizzazione di circuiti stampati avanzati.

Technoprobe S.p.A., società quotata su Euronext Milan e leader mondiale nella progettazione e produzione di Probe Card per il test di circuiti integrati, ha comunicato di aver siglato un’offerta vincolante per l’acquisizione del 100% del capitale di Harbor Electronics, società specializzata nella produzione di circuiti stampati per il mercato del testing, facente capo a Shenzhen Fastprint Circuit Tech Co.

Secondo i termini dell’offerta, che prevede un periodo di esclusiva di 30 giorni per finalizzare e sottoscrivere il contratto definitivo di acquisizione, Technoprobe corrisponderà un importo complessivo pari a circa 50 milioni di dollari statunitensi al netto di eventuali aggiustamenti legati a variazioni nelle disponibilità di cassa della società target.

Harbor Electronics, azienda fondata negli anni ’80 a Santa Clara, California, ed acquisita nel 2015 dal gruppo facente capo a Shenzhen Fastprint Circuit Tech Co., è leader nella produzione di circuiti stampati avanzati per sistemi di testing per i principali produttori di semiconduttori.

Nel corso dell’esercizio 2022, Harbor Electronics ha registrato ricavi pari a circa 52 milioni di dollari statunitensi, un margine operativo lordo pari a circa il 16% ed una posizione finanziaria netta pari a circa 5 milioni di dollari statunitensi.

Grazie all’acquisizione, Technoprobe rafforzerà ulteriormente le competenze tecnologiche nell’ambito del testing, integrando verticalmente il proprio processo produttivo, grazie alla realizzazione in house dei circuiti stampati avanzati per le proprie probe cards e Final Test Board.

Stefano Felici, Amministratore Delegato di Technoprobe, ha commentato: “L’acquisizione di Harbor Electronics ha una valenza strategica importante perché ci permette di consolidare il processo di integrazione verticale del processo produttivo delle nostre probe cards facendo leva sulle notevoli sinergie tecnologiche di due importanti players in ambito testing. In aggiunta, le competenze distintive di Harbor Electronics ci permetteranno di accrescere le nostre conoscenze nel segmento del Final Testing”.

Technoprobe è specializzata nella progettazione e realizzazione di interfacce elettro-meccaniche denominate Probe Card (schede sonda) per il test di funzionamento dei chip. Il suo segmento è quello del testing dei semiconduttori di tipo non-memory o SOC (system on chip). Il Gruppo, unico produttore italiano di Probe Card è tra i leader a livello mondiale in termini di volumi e fatturato ed annovera nel proprio portafoglio di collaborazioni e partnership, i grandi produttori mondiali di microchip nei settori della microelettronica, dell’informatica e del digitale.

Technoprobe è attualmente la società italiana del settore elettronico con la maggiore capitalizzazione di borsa (circa 4,4 miliardi di euro) dopo STMicroelectronics.