lunedì, Maggio 27, 2024
HomeAZIENDECrescono dell’11,5% i ricavi di Technoprobe nel primo trimestre 2024. Sale di...

Crescono dell’11,5% i ricavi di Technoprobe nel primo trimestre 2024. Sale di oltre il 9% il titolo alla Borsa di Milano

Technoprobe: +11.5% nel primo trimestre 2024

Technoprobe, l’azienda lombarda leader mondiale nella progettazione e produzione di probe card per il test dei semiconduttori, ha presentato ieri sera i dati finanziari relativi al primo trimestre 2024 chiuso al 31 marzo.

L’azienda ha conseguito ricavi pari a 101,8 milioni di euro, in crescita dell’11,5% rispetto al primo trimestre 2023 mentre l’Ebitda ha registrato un calo dell’8,2% a 24,7 milioni di euro con una marginalità del 24,3%. Resta molto forte la posizione finanziaria netta che a fine periodo ammontava a 340,1 milioni di euro.

“I risultati del primo trimestre 2024 evidenziano una progressiva ripresa dei volumi del segmento consumer e confermano la crescita di quelli relativi all’intelligenza artificiale. Prosegue lo sviluppo dei nostri prodotti, fiduciosi che i prossimi mesi confermeranno la fase espansiva del mercato dei semiconduttori” ha dichiarato Stefano Felici, Amministratore Delegato di Technoprobe.

All’incremento delle vendite ha contribuito la graduale ripresa del segmento consumer e i prodotti correlati all’intelligenza artificiale nonché la progressiva normalizzazione dei livelli di inventario di dispositivi quali smartphone e computer. L’andamento positivo dei suddetti segmenti è stato parzialmente compensato dal rallentamento dei volumi nei segmenti automotive e industrial. Il calo dell’Ebitda dell’8,2% a 24,7 milioni è da mettere in relazione al cambio di perimetro dovuto all’acquisizione di Harbor Electronics e alla scelta strategica della società di mantenere inalterata la struttura produttiva e le risorse impiegate al fine di garantire una risposta adeguata all’attesa ripresa dei volumi. 350,8

Al 31 marzo 2024, la posizione finanziaria netta consolidata presenta un valore positivo pari a 340,1 milioni, in calo rispetto ai 350,8 milioni del 31/12/2023; nel periodo Technoprobe ha generato 12 milioni di liquidità dalla attività operative ma ha effettuato investimenti per circa 24 milioni di euro riguardanti principalmente interventi di incremento della capacità produttiva.

Eventi significativi successivi alla chiusura del primo trimestre

Con riferimento all’operazione congiunta tra Technoprobe S.p.A., T-Plus S,p,A, e Teradyne Inc. in data 9 Maggio 2024, si è completato con successo il processo autorizzativo da parte delle autorità coinvolte. La finalizzazione dell’operazione è attesa per il 27 Maggio 2024.

L’operazione congiunta prevede quanto segue:

  • l’acquisizione da parte di Technoprobe S.p.A. del ramo d’azienda Device Interface Solutions (DIS) da Teradyne, Inc., con l’obiettivo di rafforzare le competenze nel mercato dei Printed Circuit Boards e delle interfacce ad alte prestazioni e di consolidare il processo di integrazione verticale del proprio modello di business. Secondo i termini dell’accordo, il prezzo di acquisto determinato alla firma in data 8 novembre 2023 in 85 milioni di dollari verrà opportunamente rettificato sulla base della variazione di capitale circolante netto della divisione DIS alla execution date prevista per il 27 maggio 2024.
  • l’acquisizione da parte di Teradyne, Inc., attraverso una società controllata al 100% (Teradyne International Holdings B.V.), di una partecipazione del 10% in Technoprobe S.p.A. mediante la sottoscrizione di azioni di nuova emissione di Technoprobe S.p.A. pari ad una quota dell’8% (fully diluted) e l’acquisizione di azioni pari al 2% (post aumento di capitale) da T-Plus S.p.A.. Secondo i termini dell’accordo, l’aumento di capitale riservato all’operazione, prevede un prezzo di emissione pari a euro 7,362 per ciascuna azione (ovvero la media ponderata del prezzo di negoziazione durante i 3 mesi precedenti la sottoscrizione del contratto), per un importo complessivo di Euro 384,7 milioni.

Contestualmente T-Plus S.p.A. venderà a Teradyne International Holdings B.V. n. 13.065.217 azioni rappresentative di una quota pari al 2% del capitale sociale di Technoprobe, ad un prezzo pari al prezzo di sottoscrizione del suddetto aumento di capitale;

  • una partnership strategica tra Teradyne, Inc. e Technoprobe S.p.A. con l’obiettivo di sviluppare nuove soluzioni di test avanzate per i propri clienti, supportando la crescita di entrambe le società attraverso la condivisione della roadmap tecnologica, lo sviluppo congiunto della tecnologia e le attività di co-marketing.

Guidance Q2 2024

Il mercato dei semiconduttori nel 2024 è previsto in progressiva crescita: sul fronte della domanda il rallentamento evidenziato nel corso dell’intero 2023 sta lentamente lasciando il passo alla ripresa, a favore di una aspettativa di crescita trainata in primis da volumi crescenti, specialmente nel segmento consumer che rappresenta la porzione più significativa a cui si rivolge il mercato del Gruppo, ma altresì dalle potenzialità che l’intelligenza artificiale promette di manifestare nella realizzazione dei chip stessi.

Le previsioni relative all’andamento del secondo trimestre del 2024 incorporano il contributo della divisione DIS Teradyne a partire dalla data del closing atteso il 27 Maggio p.v.:

  • Ricavi Consolidati: 141 milioni di euro (± 3%)
  • Gross margin: 41% (±2%)
  • Ebitda margin: 26% (±2%)

Questa mattina alla Borsa di Milano il titolo Technoprobe ha aperto le contrattazioni in crescita del 9 % circa a quota 8,30 euro per azione. Dopo aver toccato una quotazione di quasi 10 euro a febbraio, il titolo aveva perso circa il 15% da inizio anno per chiudere questa mattina con un forte recupero.