mercoledì, Maggio 29, 2024
HomeAZIENDERisultati superiori alle attese per onsemi nel Q3 2023 ma il titolo...

Risultati superiori alle attese per onsemi nel Q3 2023 ma il titolo crolla in borsa (-21,77%) per le previsioni di un rallentamento del mercato automobilistico nel quarto trimestre.

Crollo in borsa per onsemi (-22.7%)

Onsemi trascina al ribasso anche STMicroelectronics (-5,5%), Infineon (-8,1%) e NXP (-6,1%). Più contenute le perdite per i competitor statunitensi. 

Onsemi ha diffuso ieri i dati finanziari del quarto trimestre 2023 che sono risultati leggermente superiori alle attese degli analisti. L’azienda, tuttavia, ha segnalato per il quarto trimestre dell’anno un rallentamento del mercato automobilistico con un leggero calo del fatturato e degli utili. Questo piccolo segnale ha scatenato le vendite sul titolo che sta perdendo alla borsa di New York oltre il 20% trascinando al ribasso anche gli altri produttori di semiconduttori che operano nello stesso settore come STMicroelectronics (-5,5%), Infineon (-8,1%) e NXP (-6,1%). Continua il calo anche di Tesla (-5,5%), in sofferenza dopo i risultati del terzo trimestre 2023 e dopo le preoccupazioni espresse da Elon Musk sull’impatto degli alti tassi di interesse sulle vendite di automobili. Onsemi, insieme a STMicroelectronics, è uno dei principali fornitori di dispositivi SiC di Tesla.

I risultati del trimestre 

Nel terzo trimestre le vendite di onsemi hanno raggiunto 2,18 miliardi di dollari, praticamente invariate rispetto ad un anno fa ma in crescita sequenziale del 4,1%. Le entrate hanno superato di poco le stime degli analisti di 2,15 miliardi; anche l’utile rettificato (GAAP) di 1,39 dollari ha superato le previsioni di 1,34 dollari.

Nel trimestre, i ricavi del settore automobilistico hanno raggiunto 1,2 miliardi di dollari, in crescita del 33% su base annua; quelli del settore industriale la cifra record di 616 milioni di dollari, in leggero aumento rispetto all’anno precedente.

Il nostro approccio disciplinato e la nostra esecuzione hanno portato a un altro trimestre solido, dimostrando la resilienza della nostra attività in mezzo alla debolezza del mercato”, ha affermato Hassane El-Khoury, presidente e amministratore delegato di onsemi. “Continuiamo a guidare miglioramenti strutturali ed efficienze, in particolare nella nostra attività di carburo di silicio, con la completa espansione della fabbrica di carburo di silicio più grande e all’avanguardia al mondo in Corea del Sud per wafer da 150 e 200 millimetri.”

OUTLOOK Q4 2023

La società prevede per il quarto trimestre un rallentamento della domanda di veicoli elettrici che penalizzerà i produttori che forniscono l’industria automobilistica. È previsto un rallentamento anche per il mercato dei prodotti industriali.

Onsemi prevede che l’utile diluito GAAP per azione (rettificato) per il quarto trimestre sarà compreso tra 1,13 e 1,27 dollari, al di sotto della stima media degli analisti di 1,36 dollari.

Cosa ha scatenato il crollo del titolo

Durante la Conference Call che ha fatto seguito alla presentazione dei dati finanziari, Hassane El-Khoury ha dichiarato:

I nostri segmenti Automotive e Industrial hanno raggiunto ricavi record, spinti dalla domanda sia di silicio che di carburo di silicio.

Nonostante questi risultati, stiamo adottando un approccio molto cauto poiché stiamo iniziando a vedere sacche di debolezza con i clienti Tier 1 in Europa segno di una domanda automobilistica che sta rallentando a causa degli alti tassi di interesse.

Sono trascorsi quasi tre anni dall’inizio della nostra trasformazione e i nostri dipendenti in tutto il mondo sono stati precisi nella ricerca dell’eccellenza operativa. I cambiamenti strutturali che abbiamo apportato all’interno dell’azienda ci hanno permesso di mantenere le nostre prestazioni e fornire dati finanziari prevedibili. Abbiamo costruito la resilienza necessaria alla nostra attività per navigare in un ambiente macro dinamico e restiamo concentrati sul controllo di ciò che possiamo: la nostra esecuzione e il nostro impegno nei confronti dei nostri clienti.

E il carburo di silicio è stato un ottimo esempio della nostra esecuzione. I nostri stabilimenti di Hudson, Roznov e Bucheon hanno tutti registrato una produzione record di carburo di silicio nel terzo trimestre. L’acquisizione di GTAT due anni fa è stato un investimento strategico che ci ha permesso di produrre internamente i nostri substrati e di accelerare il nostro percorso per diventare leader mondiale nei dispositivi di potenza in carburo di silicio. Entro la fine del 2023, prevediamo di avere una quota di mercato superiore al 25% del mercato del carburo di silicio. Ora stiamo producendo internamente più del 50% dei nostri substrati, in anticipo rispetto al programma, e prevediamo di continuare a farlo fino al 2024, anche se stiamo passando ai forni per la produzione da 200 millimetri.

La settimana scorsa, abbiamo annunciato di aver completato l’espansione della più grande fabbrica di carburo di silicio del mondo a Bucheon. A pieno regime, l’impianto sarà in grado di produrre più di 1 milione di wafer in carburo di silicio da 200 millimetri all’anno. La nostra produzione manifatturiera continua a superare le aspettative e l’accelerazione della nostra crescita ha portato al raggiungimento di un fatturato trimestrale di 1 miliardo di dollari nel terzo trimestre, con un aumento di quasi il 50% rispetto al secondo trimestre.

Tuttavia, per l’intero anno, la recente riduzione della domanda di un singolo OEM automobilistico avrà un impatto sul nostro obiettivo di un miliardo di ricavi e ora prevediamo di spedire 800 milioni di dollari di carburo di silicio nel 2023, 4 volte le entrate dello scorso anno.”

Il ridimensionamento delle entrate relative al carburo di silicio – da 1 miliardo a 800 milioni per il 2023 – è stato visto come una inversione di tendenza che nessuno si aspettava, causando il peggior crollo di sempre per le azioni onsemi.

Alla fine delle contrattazioni il titolo ha perso il 21,77% chiudendo la giornata a quota 65,34 dollari per azione.