lunedì, Maggio 27, 2024
HomeAZIENDEUn primo trimestre 2024 leggermente superiore alle aspettative ma ancora in calo...

Un primo trimestre 2024 leggermente superiore alle aspettative ma ancora in calo per onsemi

Q1 2024 in calo per onsemi
Hassane El-Khoury, Presidente e CEO di onsemi.

L’azienda si aspetta nel secondo trimestre un ulteriore calo delle vendite ma prevede una stabilizzazione del business nel secondo semestre del 2024. I mercati accolgono con favore i risultati e premiano con un +4% il titolo.

Onsemi ha presentato oggi i risultati finanziari del primo trimestre 2024 che evidenziano ricavi in leggero calo ma che sono superiori alle aspettative della società ed in linea con le previsioni degli analisti. Nel trimestre, onsemi ha conseguito ricavi per 1,862 miliardi di dollari, con un calo sequenziale del 7,7% e del 5,0% rispetto allo stesso trimestre di un anno fa. Le entrate hanno superato le previsioni della stessa società, la quale aveva stimato vendite per 1,850 miliardi (valore medio della forchetta di previsione). Anche il margine lordo è sceso leggermente rispetto ai due trimestri di riferimento ma si è mantenuto su un buon 45,8%.

Ciò ha consentito di limitare il calo dell’utile netto a 453 milioni di dollari contro i 461 milioni del Q1 2023 e i 562 milioni del Q4 2023.
Stessa sorte è toccata all’EPS, a quota 1,04 dollari per azione.
Di seguito, i principali dati del Q1 2024:

I cambiamenti strutturali che abbiamo apportato all’azienda negli ultimi tre anni ci hanno permesso di sostenere il nostro margine lordo nonostante le difficili condizioni di mercato”, ha affermato Hassane El-Khoury, presidente e amministratore delegato di onsemi. “Nel contesto attuale, rimaniamo concentrati sull’esecuzione investendo al contempo per la nostra crescita a lungo termine. Mentre il settore del power continua a giocare un ruolo fondamentale nella crescente domanda energetica mondiale, l’efficienza è fondamentale e onsemi e ben posizionata per continuare a guadagnare quote di mercato con il nostro portafoglio di tecnologie di alimentazione e rilevamento leader del settore”.

Per quanto riguarda i settori di attività, l’azienda ha introdotto recentemente criteri diversi di suddivisione delle proprie attività per cui risulta piuttosto difficile fare dei confronti con i criteri standard che solitamente vengono utilizzati in questi casi:

In ogni caso, durante la Conference Call, Hassane El-Khoury ha chiarito che il mercato automobilistico ha iniziato a mostrare segnali di rallentamento e che il comparto industriale è quello che ha sofferto maggiormente. All’interno di queste due aree, le vendite di dispositivi di potenza (SiC e Si) sono risultate le più resilienti.  Secondo il CEO di onsemi, la debolezza di tutti i mercati di riferimento continuerà, per poi stabilizzarsi nella seconda parte dell’anno con (forse) una leggerissima ripresa.

Queste parole sono confermate dall’outlook per il Q2 rilasciato dalla società:

Le entrate (valore medio) sono previste a quota 1,730 miliardi di dollari in calo sequenziale del 7% e del 17,5% rispetto al Q2 2023; leggero calo previsto anche per il margine operativo lordo e per l’EPS.

Il fatto che la società abbia confermato, dopo il calo del Q2, una fase di assestamento ha tranquillizzato gli investitori che hanno premiato le azioni con un incremento del 4%.

Fino a pochi giorni fa il titolo perdeva il 25% rispetto alle quotazioni di inizio anno; negli ultimi giorni, tuttavia, in un clima generale di maggior fiducia del settore, le azioni hanno iniziato a recuperare rapidamente fino a ridurre le perdite, inclusa la performance odierna, al -13%. Il titolo ha perso terreno nonostante negli ultimi 12 mesi onsemi abbia restituito agli investitori l’intero free cash flow generato sotto forma di riacquisto di azioni proprie.