mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeIN EVIDENZALe vendite globali di semiconduttori aumentano del 27,6% nel terzo trimestre 2021...

Le vendite globali di semiconduttori aumentano del 27,6% nel terzo trimestre 2021 raggiungendo i 144,8 miliardi

Lo rende noto la SIA (Semiconductor Industry Association) che sottolinea anche come i quantitativi spediti abbiano battuto tutti i precedenti record.

Continua la carenza di chip ma continua anche ad aumentare il numero di chip prodotti e venduti. Nel suo consueto report trimestrale, la SIA (Semiconductor Industry Association), una delle più importanti associazioni tra i produttori del settore, mette in evidenza un forte incremento del mercato dei semiconduttori che, in termini di valore, ha raggiunto i 144,8 miliardi di dollari, con un aumento del 27,6% rispetto al terzo trimestre del 2020 e del 7,4% in più rispetto al secondo trimestre del 2021. Anche in termini quantitativi, il numero di chip spediti è stato il più alto di sempre.

Nel solo mese di settembre 2021 le vendite globali sono state di 48,3 miliardi di dollari, con un aumento del 27,6% rispetto al totale di settembre 2020 e del 2,2% in più rispetto alle vendite di agosto 2021. Le vendite mensili vengono elaborate dall’organizzazione World Semiconductor Trade Statistics (WSTS)  e rappresentano un media mobile a tre mesi. Per quanto riguarda SIA, l’Associazione rappresenta il 98% dell’industria statunitense dei semiconduttori per fatturato e quasi i due terzi delle società di chip non statunitensi.

Le spedizioni di semiconduttori hanno raggiunto i massimi storici nel terzo trimestre del 2021, a dimostrazione sia della robusta domanda globale di chip sia degli sforzi straordinari del settore per aumentare la produzione e soddisfare tale domanda“, ha affermato John Neuffer, presidente e CEO di SIA. “Le vendite nelle Americhe e in Europa fanno da battistrada, aumentando più di qualsiasi altro mercato regionale sia di mese in mese che di anno in anno“.

A livello regionale, le vendite su base annuale sono aumentate nelle Americhe (33,5%), Europa (32,3%), Asia Pacifico/Altri (27,2%), Giappone (24,5%) e Cina (24,0%). Le vendite mensili sono aumentate nelle Americhe (3,9%), Europa (2,0%), Giappone (2,0%), Asia Pacifico/Altri (1,9%) e Cina (1,5%).