mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAZIENDEAttualitàI microcontrollori STM32 di STMicroelectronics contribuiscono al successo del battlebot "Switchback" di...

I microcontrollori STM32 di STMicroelectronics contribuiscono al successo del battlebot “Switchback” di REV Robotics

Le battaglie tra robot alimentano la passione per la scienza, la tecnologia, l’ingegneria e la matematica, le cosiddette discipline STEM. 

STMicroelectronics ha annunciato che sta contribuendo con numerosi microcontrollori STM32 (MCU) al progetto del battlebot “Switchback”. Con un peso di circa 113 chili (250 libbre), questo robot da combattimento ha un tamburo rotante bimotore montato su un braccio ed è stato progettato per essere durevole e di facile manutenzione, ma anche per vincere battaglie tra robot colpendo duramente l’avversario con il suo tamburo rotante.

Il battlebot Switchback, in anteprima in battaglia su Discovery Channel dal 6 gennaio 2022 e in mostra nella suite privata di ST al CES 2022, utilizza cinque controller di velocità elettronici per impieghi gravosi con firmware open source, implementato su MCU STM32.

REV Robotics ha scelto i controller per la loro durata e la familiarità di REV con i microcontrollori ST, il che aiuta il team ad apportare rapidamente modifiche al firmware degli MCU. Su Switchback, i motori azionano la trasmissione a sinistra e a destra, il braccio il tamburo rotante montato sul braccio.

Lanciato da due amici con la passione per i robot, REV Robotics produce anche accessori e componenti per la robotica che danno la possibilità agli studenti di apprendere le discipline scientifiche STEM dove l’STM32 è una componente essenziale. Oltre all’uso degli MCU STM32 nel suo battlebot, REV utilizza nei suoi kit una gamma di sensori ST, driver per motore e dispositivi di protezione.

“Ultimo di una serie di robot da battaglia, Switchback si basa sulla nostra passione per i robot e sulla nostra esperienza in queste divertenti ma serie competizioni che incoraggiano la passione degli ingegneri per lo sviluppo di soluzioni robotiche avanzate”, ha affermato Greg Needel, Presidente e Co-fondatore di REV Robotics. “Abbiamo iniziato a utilizzare gli MCU STM32 e altri componenti ST nei nostri prodotti e nei nostri battlebot in considerazione dell’ampiezza del portafoglio ST e della forza dell’ecosistema.”

La robotica e le attività industriali sono mercati chiave per ST e la nostra garanzia di longevità di 10 anni è un importante elemento di differenziazione, anche se potrebbe non essere necessario per i battlebot”, ha affermato Loris Valenti, Americas Region VP Microcontroller and Digital Products, STMicroelectronics. “Per noi, ancora più emozionante che guardare REV Robotics e Switchback affrontare i più pericolosi avversari, è l’eccitazione e la gioia di vedere gli studenti sviluppare e costruire i propri robot, sapendo che molti di loro potrebbero iniziare o lavorare alla costruzione di robot industriali di prossima generazione. Con l’ampia diffusione di STM32 e il suo vasto e potente ecosistema, amiamo ispirare gli sviluppatori mentre affrontano l’intera gamma delle loro sfide di progettazione liberando la loro creatività”.