lunedì, Maggio 27, 2024
HomeAZIENDEalpitronic sceglie i moduli EasyPACK CoolSiC di Infineon e i driver EiceDRIVER...

alpitronic sceglie i moduli EasyPACK CoolSiC di Infineon e i driver EiceDRIVER X3 per il suo hypercharger da 50 kW

Dopo il successo del lancio dell’HYC150 e dell’HYC300 della linea di prodotti hypercharger, l’italiana alpitronic ha recentemente introdotto il caricabatterie per veicoli elettrici HYC50 da 50 kW DC all’avanguardia e leader del settore. È il primo caricabatterie DC da parete di questa gamma di potenza dotato di due porte di ricarica che consentono la ricarica rapida di un veicolo a 50 kW o di due veicoli contemporaneamente a 25 kW ciascuno. Ciò è reso possibile utilizzando i moduli EasyPACK CoolSiC MOSFET 1B e 2B di Infineon Technologies in combinazione con EiceDRIVER X3.

Ci impegniamo a lavorare a stretto contatto con clienti come alpitronic per aiutarli a realizzare progetti unici che consentano soluzioni di sistema superiori“, ha affermato il dott. Peter Wawer, presidente della divisione Industrial Power Control di Infineon. “Oltre alla conoscenza completa del sistema e ai molti anni di esperienza, offriamo soluzioni all’avanguardia come il nostro portafoglio di moduli EasyPACK 1B e 2B con la più recente tecnologia MOSFET CoolSiC da 1200 V per aumentare l’efficienza e la densità di potenza. I dispositivi possono essere combinati in modo flessibile con driver adatti per soddisfare le esigenze di ogni cliente”.

Con i moduli CoolSiC EasyPACK di Infineon in combinazione con un perfetto driver IC, siamo stati in grado di migliorare significativamente l’efficienza del nostro nuovo hypercharger“, ha affermato Philipp Senoner, co-fondatore e amministratore delegato di alpitronic. “Siamo quindi molto lieti di avere Infineon come partner affidabile e competente al nostro fianco, in grado di fornire un’ampia gamma di MOSFET CoolSiC, gate driver e la necessaria comprensione dei nostri requisiti specifici“.

Utilizzando la tecnologia CoolSiC, l’HYC50 raggiunge un’efficienza fino al 97% e consente un funzionamento bidirezionale. Di conseguenza, questo hypercharger è adatto per il funzionamento da veicolo a rete (V2G). Allo stesso tempo, il caricabatterie ha un ingombro ridotto, di 1250 x 520 x 220 mm e pesa meno di 100 kg. Le sue dimensioni compatte rendono il caricabatterie ideale per il montaggio a parete in interni, sebbene possa anche essere montato in modo flessibile su un piedistallo all’aperto. Il caricabatterie supporta gli standard di ricarica CCS1 e CCS2 con una capacità di 150 A, CHAdeMO con una capacità di 125 A e GBT.

In questo particolare design, i moduli EasyPACK 1B e 2B di Infineon – che includono MOSFET CoolSiC, un sensore di temperatura NTC e pin di contatto PressFIT – sono stati in grado di aumentare la densità di potenza di circa il 50%. Inoltre, utilizzando la tecnologia CoolSiC, il livello di rumore è stato notevolmente ridotto, da 65 dB a meno di 50 dB.

Per questo particolare design, Infineon ha fornito anche i driver. Il driver IC X3 è particolarmente adatto per i moduli utilizzati, offrendo una serie di vantaggi decisivi grazie alla sua configurabilità e alle opzioni di monitoraggio attivo e passivo. Ad esempio, consente l’aggiunta di sensori per il monitoraggio operativo, con diversi gate driver che forniscono punti di temperatura aggiuntivi e monitoraggio della tensione di gate. Pertanto, la temperatura e la tensione possono essere regolate esattamente in base ai requisiti dei MOSFET SiC, riducendo al minimo le perdite di conduzione statica ed evitando sovraccarichi.

Inoltre, i punti operativi sul campo possono essere ottimizzati tramite aggiornamenti OTA (Over-the-Air), che possono anche influenzare i parametri nel gate driver. In tal modo, i sistemi possono essere ottimizzati per le condizioni ambientali del luongo di installazione.

Disponibilità

I moduli MOSFET EasyPACK CoolSiC saranno disponibili nella prima metà del 2022. Maggiori informazioni saranno disponibili su www.infineon.com/easy una volta lanciati i prodotti. L’HYC50 sarà disponibile a partire dal secondo trimestre del 2022. Maggiori informazioni sul contributo di Infineon all’efficienza energetica sono disponibili al seguente link.