lunedì, Novembre 28, 2022
spot_img
HomeAZIENDEAttualitàA RS Connect 2022 RS Italia mostra a clienti e fornitori novità...

A RS Connect 2022 RS Italia mostra a clienti e fornitori novità e opportunità per efficientare i processi di approvvigionamento

Appuntamento il 23 novembre 2022 presso DumBo, il Distretto urbano multifunzionale di Bologna.

RS Italia accoglie clienti e fornitori a RS Connect 2022, l’evento in programma oggi, 23 novembre, presso DumBo, il Distretto urbano multifunzionale di Bologna.

La giornata, la prima organizzata da RS Italia di tale portata nel capoluogo emiliano, consente ai principali operatori del settore industriale di confrontarsi sia sulle novità di prodotto e servizi sia sull’ulteriore consolidamento dei rapporti e delle opportunità di business. Presenti quasi 30 tra i fornitori più importanti – Apem, Belden, Brady, Cembre, De Walt, Festo, Flir, Fluke, Hellermann Tyton, Henkel Loctite, Keysight, Lapp, Lovato, Nvent Schroff, Omron, Optibelt, Optoplast, Parker, Patlite, Rocol, RS PRO, SKF, Stanley, Tektronix, Usag, WD40 e Weller – con diversi prodotti: da DPI a elementi di fissaggio, da guarnizioni a strumenti di misura, da utensili elettrici a prodotti chimici.

Sono inoltre presentate le soluzioni a valore aggiunto di Vendor-managed Inventory (VMI) con le quali RS supporta i clienti nella gestione delle attività relative agli acquisti indiretti, per gestire al meglio l’outsourcing dei processi aziendali.

Tra queste, il servizio kanban RS ScanStock, che garantisce la gestione completa e l’ottimizzazione degli stock degli articoli ad alta rotazione e basso valore, consentendo al personale di concentrarsi sulle attività a valore aggiunto, con consegne consolidate e ulteriori benefici in termini ambientali. Ancora più innovativa la soluzione vending machine RS VendStock, che permette di tracciare e monitorare i consumi di item a maggior valore e di garantire la conformità ai requisiti tecnici di item critici, efficientando l’approvvigionamento dei materiali attraverso il riordino automatico dei prodotti in esaurimento.

Seppure particolarmente interessanti per gli acquisti di MRO, in quanto riducono lo stock medio di periodo e aumentano l’efficienza nei tempi/lotti di riordino, le soluzioni dedicate all’inventory management sono adottate solo da alcune imprese italiane. Come emerso dalla prima ricerca italiana sul procurement dei materiali indiretti “Mantenere il controllo mentre la pressione aumenta”, promossa da RS Italia e ADACI, l’Associazione Italiana Acquisti e Supply Management, in collaborazione con l’Università Europea di Roma, chi adotta questi modelli di Vendor-managed inventory ottiene diversi vantaggi, quali minori costi di gestione dei magazzini (dichiara il 15,8% del campione) e ridotta complessità di gestione dei processi di acquisto (secondo il 15,3%), oltre ad avere una maggiore efficienza e produttività (per il 14,4%) e disponibilità di prodotti (per il 13,4%).

I risultati della ricerca evidenziano quanto il modello di business di RS Group Plc, distributore leader in ambito MRO, sia strategico nel garantire alle aziende l’efficientamento dei processi di approvvigionamento: “La funzione procurement può generare valore per l’impresa quando mette l’azienda nelle condizioni di perseguire i suoi obiettivi strategici: per citarne alcuni, aumento delle vendite, riduzione dei costi, massimizzazione dei profitti, contributo alla sostenibilità, digitalizzazione e innovazione”, afferma Diego Comella, Managing Director di RS Italia, che aggiunge: “Ecco perché RS Italia, che vuole diventare il distributore di prima scelta per i propri clienti, fornitori, dipendenti e investitori, tenendo fisso l’obiettivo di fare accadere cose eccezionali per un mondo migliore, non smette di interrogarsi su come creare valore per i clienti e su come aiutare il procurement in questo percorso di evoluzione”.

All’evento RS Connect il brand si conferma un partner strategico in grado di unire grandi industrie appartenenti a diversi settori (manifatturiero, energetico, elettronico, telecomunicazioni) e lavorare insieme per raggiungere una crescita sostenibile, a beneficio dell’intero Sistema Paese. “Sono davvero lieto di poter nuovamente incontrare clienti e fornitori a Bologna, per una giornata interamente dedicata a scoprire nuove idee e soluzioni”, prosegue Comella, “Siamo felici di cogliere quest’occasione per consolidare la relazione tra RS e i suoi partner. L’obiettivo della nostra azienda è diventare la prima scelta per dipendenti, clienti, fornitori, investitori e per le comunità degli oltre 30 Paesi in cui siamo presenti. Siamo certi di essere sulla buona strada, soprattutto grazie alla collaborazione e all’impegno di tutte le persone e le aziende che abbiamo il piacere di ospitare all’interno di DumBo, il nuovissimo Distretto urbano multifunzionale di Bologna, uno spazio di rigenerazione urbana e uno dei nuovi centri di riferimento per la città”.

“Nel 2022 RS Italia ha compiuto 30 anni: una lunga storia di successo costruita giorno dopo giorno, attraverso l’offerta di prodotti innovativi e servizi a valore aggiunto, che prendono la forma di soluzioni pensate per supportare i responsabili del procurement a rendere più efficiente l’intero processo”, conclude Comella. “Non solo, offriamo anche una competenza mirata a supporto delle aziende clienti per efficientare i processi di approvvigionamento per l’MRO e affianchiamo al cliente la nostra funzione Continuous_Improvement (CI) che, attraverso l’utilizzo di tecniche lean, ci permette di agire sul costo totale delle fornitura, riducendolo, senza intaccare il margine e garantendo ugualmente i livelli di saving attesi”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Eventi

Distribuzione

Nomine

Strumentazione

Aziende