sabato, Luglio 13, 2024
HomeAZIENDEAttualitàFasThink porta a MECSPE 2023 la convergenza IT-OT

FasThink porta a MECSPE 2023 la convergenza IT-OT

FasThink, pioniere italiano dell’IT focalizzato sulla Digital Transformation, sarà presente a MECSPE 2023 dal 29 al 31 marzo a Bologna Fiere.

Presso l’Area digitale, Pad 21, Stand B17, FasThink presenterà un portfolio completo di soluzioni e tecnologie per il Manufacturing & Logistics 4.0.

MECSPE 2023 è per FasThink l’occasione per mostrare attraverso le proprie tecnologie d’avanguardia, come sia possibile concretizzare la convergenza dei due universi IT e OT, requisito d’obbligo per il comparto industriale odierno per consentire un incremento di efficienza della produttività su più livelli.

All’interno dello stand, i visitatori potranno scoprire soluzioni come:

  • Connect Orchestrator, la piattaforma dedicata alla gestione di tutte le informazioni legate alla produzione e alla logistica.
  • Pick2Light wireless, il rivoluzionario sistema di picking che guida l’operatore verso le ubicazioni e consente di effettuare operazioni di prelievo e convalida a prova di errore.
  • e-Kanban smart sensor, il sensore che consente la gestione dell’approvvigionamento delle linee produttive e rende più snella ed efficiente la supply chain interna.

Sarà presente, inoltre, uno spazio Omron con un AMR Autonomous Mobile Robot in funzione dal vivo.

Marco Marella, General Manager di FasThink commenta: “L’edizione di 2023 di MECSPE è per FasThink l’occasione per proporre con crescente enfasi la digital transformation attraverso le tecnologie di ultima generazione. Il comparto industriale è ormai maturo per effettuare questo grande passo e proiettarsi verso un approccio che vede IT e OT sempre più interdipendenti. La proposta FasThink di soluzioni e tecnologie si rivolge a un mercato multilivello che comprende gli operatori manifatturieri fino ad arrivare ai System Integrator”

Le soluzioni FasThink a MECSPE 2023 perseguono quindi la sensibilizzazione delle aziende verso il percorso di trasformazione digitale, aiutandole a predisporre flussi produttivi e intralogistici più lean e far convergere gli aspetti operativi con quelli informati, sfruttando l’importanza fondamentale dei dati acquisiti sul campo.