lunedì, Maggio 20, 2024
HomeAZIENDEIl nuovo buffer BUF802 di TI consente di eliminare gli ASIC nei...

Il nuovo buffer BUF802 di TI consente di eliminare gli ASIC nei circuiti di front-end degli strumenti di misura

L’amplificatore buffer BUF802 aumenta di dieci volte la larghezza di banda dei sistemi di acquisizione dati semplificando i circuiti di front-end che possono ora fare a meno dei tradizionali ASIC.

Texas Instruments ha presentato oggi l’amplificatore buffer ad alta impedenza di ingresso (Hi-Z) con la più ampia larghezza di banda del settore, in grado di supportare elevate larghezze di banda di frequenza fino a 3 GHz. La larghezza di banda più ampia e gli elevati slew rate del BUF802 permettono un maggiore throughput del segnale e una riduzione del tempo di assestamento in ingresso. I progettisti possono sfruttare questa maggiore velocità per realizzare strumenti di test e misura quali oscilloscopi, sonde attive e sistemi di acquisizione dati in grado di funzionare con frequenze più elevate e con maggiore precisione.

La larghezza di banda raggiunta dal BUF802 poteva essere ottenuta in precedenza solo mediante circuiti ASIC che possono però allungare i tempi di progettazione del sistema e aumentarne la complessità e i costi. Eliminando gli ASIC, i progettisti che utilizzano il buffer di TI possono entrare più rapidamente sul mercato, ottenendo le stesse prestazioni dinamiche ad una frazione del costo. 

Prestazioni a livello di ASIC con la più ampia larghezza di banda del settore 

Le precedenti alternative alle implementazioni di progetti basati sugli ASIC richiedevano dozzine di componenti discreti, come transistor ad effetto di campo (FET), diodi di protezione e altri transistor. Queste implementazioni discrete basate su amplificatori con ingresso FET fanno crescere il costo della distinta base (BOM) di un progetto e la complessità del sistema; inoltre, non riescono a fornire la stessa larghezza di banda degli ASIC, limitando quindi il throughput del segnale nelle applicazioni di acquisizione dati.

Il BUF802 offre un’alternativa a chip singolo rispetto agli ASIC o alle implementazioni basate su componenti discreti, garantendo una larghezza di banda 10 volte maggiore rispetto agli amplificatori con ingresso FET, eguagliando le prestazioni degli ASIC personalizzati. Ulteriori informazioni sulle differenze tra il BUF802 e le implementazioni discrete sono disponibili nell’articolo tecnico “Semplificazione dei front-end analogici con i buffer Hi-Z”.

Scalabilità dei progetti front-end da 100 MHz a 3 GHz a parità di distinta base (BOM)

La flessibilità del BUF802 lo rende il primo buffer del settore che consente la regolazione della corrente di riposo per svariati requisiti di larghezza di banda e oscillazione del segnale, tra 100 MHz e 3 GHz a 1 Vpp e fino a 2 GHz a 2 Vpp. Questo ampio intervallo di regolazione per larghezza di banda e oscillazione del segnale offre ai progettisti una facile scalabilità dei progetti front-end su più applicazioni di acquisizione dati, riducendo quindi i costi e la riprogettazione del sistema.

Riduzione della complessità del progetto grazie alle modalità di funzionamento integrate

Le modalità di funzionamento integrate consentono agli ingegneri di utilizzare il BUF802 come buffer autonomo o in un circuito composito con un amplificatore di precisione come l’OPA140. Utilizzato come buffer autonomo, il BUF802 può contribuire a raggiungere un’elevata impedenza di ingresso e un’elevata pendenza in applicazioni che possono tollerare offset di 100 mV o in cui la catena del segnale è accoppiata in AC. In un loop composito, il nuovo buffer può raggiungere un’elevata precisione in DC e una larghezza di banda di 3 GHz in applicazioni che richiedono una deriva di offset massima di 1 μV/°C.

Il BUF802 è disponibile in package VQFN (very thin no-lead) da 3 mm x 3 mm a 16 pin al prezzo unitario di 1,80 dollari per lotti da 1.000 pezzi. Il modulo di valutazione BUF802RGTEVM è anch’esso già disponibile al prezzo di 25 dollari USA. I prodotti possono essere acquistati direttamente sul sito ti.com